Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

Insegnante in pensione regala un pranzo a sessanta persone povere

09 Dicembre 2015 di  Riccardo Rossi
Insegnante in pensione regala un pranzo a sessanta persone povere
Un' insegnante in pensione ha deciso di donare undici schiacciate, numerosi panettoni che hanno nutrito sessanta persone povere.  Graziella nei giorni scorsi si è recata a Catania e ha deciso di visitare anche la casa famiglia “ Oasi della Divina Provvidenza” sita a Pedara (CT) che ospita persone in difficoltà (www.insieme.ct.it ) L’insegnate in pensione aveva letto della casa famiglia sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/lagioiapage dove si pubblicano buone notizie,  già in precedenza aveva donato diverse schiacciate (http://www.goleminformazione.it/le-buone-notizie/un-insegnate-in-pensione-dona-quattro-schiacciate-catanesi-ad-un-casa-famiglia.html#.Vmh4p14S0dU. La donna ha regalato le schiacciate, un preparato tipico della tradizione catanese, un impasto simile alla pizza, ripieno di vari ingredienti, (realizzate dal panificio Fassari, zona Cibali a Catania) decine di bibite, diversi panettoni, pandori e anche dei cioccolatini. Graziella è sempre più  proiettata a compiere bei gesti,  ed è in procinto di partire per l’India per un esperienza missionaria. Fare belle azioni fa bene al cuore!

P.s. Nella foto, uno scorcio di una delle due case famiglia, che insieme ospitano 60 persone.

Riccardo Rossi
© goleminformazione.it - riproduzione vietata
Riccardo Rossi
Riccardo Rossi
Informazioni sull'autore

Qualche anno fa, Giuseppe Messina (un missionario), Giuseppe Motta (un imprenditore) e Riccardo Rossi, (un addetto stampa), scoprono di avere un desiderio comune: quello di creare un giornale di buone notizie. Che non fosse soltanto un magazine, ma un vero e proprio promotore di carità, di speranza e di gioia. 
Hanno ancora un sogno: quello di donare un po’ di Gioia e di seminare solidarietà.
La Gioia onlus è una associazione non lucrativa, di utilità sociale. L’associazione, nell’esclusivo perseguimento di solidarietà sociale, si propone lo svolgimento nei settori dell’assistenza sociale, beneficienza, istruzione e formazione; della cultura, dell’arte, dei diritti civili, della natura e dell’ambiente. Essa nasce con l’intento di promuovere la diffusione nella società in generale, e tra le persone deboli ed emarginate in particolare, del rispetto dei valori umani, dell’osservanza dei buoni costumi, della cultura dell’amore, dell’amicizia, della solidarietà attraverso la pubblicazione e distribuzione gratuita di giornali e riviste principalmente in istituti penitenziari, ospedali e scuole, nonché la promozione di studi, ricerche ed iniziative, conferenze e congressi, seminari e gruppi di studio. L’associazione, inoltre, svolge attività nei settori della cultura, dell’istruzione, della formazione e della carità.

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni