Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

LENZUOLA BIANCHE A BALCONI E FINESTRE 2016

11 Maggio 2016 di  Riccardo Rossi
LENZUOLA BIANCHE A BALCONI E FINESTRE 2016
DAL 23 MAGGIO AL 26 LUGLIO esponiamo a balconi e finestre lenzuola bianche in MEMORIA delle stragi di Capaci e via D'Amelio.
Piacenza-Palermo,toccando la Calabria,rientrando da Milano.
Le nostre lenzuola bianche siano il segno di ribellione a sepolcri dimenticati, a uomini e donne che ispirano le nostre azioni quotidiane, perché RESI IMMORTALI DALL' ESEMPIO DELLE LORO VITE.

Le nostre lenzuola bianche siano SEGNO DI SPERANZA E SETE DI GIUSTIZIA PER PROSEGUIRE NELL'IMPEGNO DI COSTRUIRE SOCIETA' FATTE DA CITTADINI CONSAPEVOLI CHE LA LEGALITA' CONVIENE, CHE LE SCHIENE DRITTE SONO LE PIU' BELLE.
Le nostre lenzuola siano il segno tangibile che siamo accanto a chi non si arrende alla negazione costante di Verità e Giustizia.
Le lenzuola esposte saranno fotografate e sarà la realizzazione di un sogno di speranza vederle sventolare, mosse dal vento della Bellezza...

Fotografate le vostre lenzuola e postatele su questa pagina
Da Piacenza le raggrupperemo e le diffonderemo.
Contemporaneamente metteremo in evidenza le tante realtà associative, i singoli, i piccoli gruppi, che ogni giorno si impegnano per costruire Legalità, Dignità, Giustizia.

PROSEGUIREMO fino al 26 luglio, anniversario della morte di Rita Atria.
Rita Atria era una giovanissima testimone di giustizia, che si tolse la vita il 26 luglio 1992, una settimana dopo la morte del giudice Paolo Borsellino, sopraffatta dal dolore per la perdita dell’uomo al quale aveva affidato la propria vita, i propri sogni e le proprie speranze di riscatto dal giogo mafioso. Riteniamo indispensabile che le nostre lenzuola bianche continuino a sventolare per Rita, vittima a soli 17 anni, troppo spesso dimenticata. Dal 20 al 26 luglio parleremo soprattutto di lei, chiedendo a tutti di diffondere il più possibile la sua storia.

Fonte:  https://www.facebook.com/events/1028779713854401/

Riccardo Rossi
© goleminformazione.it - riproduzione vietata
Riccardo Rossi
Riccardo Rossi
Informazioni sull'autore

Qualche anno fa, Giuseppe Messina (un missionario), Giuseppe Motta (un imprenditore) e Riccardo Rossi, (un addetto stampa), scoprono di avere un desiderio comune: quello di creare un giornale di buone notizie. Che non fosse soltanto un magazine, ma un vero e proprio promotore di carità, di speranza e di gioia. 
Hanno ancora un sogno: quello di donare un po’ di Gioia e di seminare solidarietà.
La Gioia onlus è una associazione non lucrativa, di utilità sociale. L’associazione, nell’esclusivo perseguimento di solidarietà sociale, si propone lo svolgimento nei settori dell’assistenza sociale, beneficienza, istruzione e formazione; della cultura, dell’arte, dei diritti civili, della natura e dell’ambiente. Essa nasce con l’intento di promuovere la diffusione nella società in generale, e tra le persone deboli ed emarginate in particolare, del rispetto dei valori umani, dell’osservanza dei buoni costumi, della cultura dell’amore, dell’amicizia, della solidarietà attraverso la pubblicazione e distribuzione gratuita di giornali e riviste principalmente in istituti penitenziari, ospedali e scuole, nonché la promozione di studi, ricerche ed iniziative, conferenze e congressi, seminari e gruppi di studio. L’associazione, inoltre, svolge attività nei settori della cultura, dell’istruzione, della formazione e della carità.

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni