Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

La storia di due uomini che durante il genocidio in Rwanda hanno salvato vite umane

23 Ottobre 2015 di  Riccardo Rossi
La storia di due uomini che durante il genocidio in Rwanda hanno salvato vite umane
Quasi un milione di vittime e un solo nome capace di rievocare il grido di migliaia di volti: Rwanda. In occasione del ventennale di uno degli eventi storici più dimenticati e controversi del nostro presente, l’indimenticabile storia di un uomo e una donna, di etnie diverse, capaci di un gesto d’inimmaginabile e straordinario coraggio.
Al termine del genocidio il governo di Kigali parlerà di 1.174.000 morti, ma gli storici sono concordi nello stimare una cifra di 800.000 vittime. Uno spettacolo teatrale,” Rwanda” giunto alla sua trecentesima replica , realizzato da Marco Cortesi e Mara Moschini che realizzano spettacoli teatrali dove mettono in evidenza le storie di coraggio di persone che mettono a rischio la propria vita per salvare vite umane, durante conflitti. Per potere vedere questo interessante spettacolo promosso  dal Clan "La Ginestra" del gruppo scout Trecastagni 1, in collaborazione con l'assessorato al teatro del comune di Trecastagni, occorre andare al Teatro comunale di Trecastagni il giorno mercoledì 28 ottobre alla ore 20.00
Il costo del biglietto è di sette euro, per qualsiasi informazione:
Simone Grasso 3476725798 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: https://www.facebook.com/events/976951512364289/

Riccardo Rossi
© goleminformazione.it - riproduzione vietata
Riccardo Rossi
Riccardo Rossi
Informazioni sull'autore

Qualche anno fa, Giuseppe Messina (un missionario), Giuseppe Motta (un imprenditore) e Riccardo Rossi, (un addetto stampa), scoprono di avere un desiderio comune: quello di creare un giornale di buone notizie. Che non fosse soltanto un magazine, ma un vero e proprio promotore di carità, di speranza e di gioia. 
Hanno ancora un sogno: quello di donare un po’ di Gioia e di seminare solidarietà.
La Gioia onlus è una associazione non lucrativa, di utilità sociale. L’associazione, nell’esclusivo perseguimento di solidarietà sociale, si propone lo svolgimento nei settori dell’assistenza sociale, beneficienza, istruzione e formazione; della cultura, dell’arte, dei diritti civili, della natura e dell’ambiente. Essa nasce con l’intento di promuovere la diffusione nella società in generale, e tra le persone deboli ed emarginate in particolare, del rispetto dei valori umani, dell’osservanza dei buoni costumi, della cultura dell’amore, dell’amicizia, della solidarietà attraverso la pubblicazione e distribuzione gratuita di giornali e riviste principalmente in istituti penitenziari, ospedali e scuole, nonché la promozione di studi, ricerche ed iniziative, conferenze e congressi, seminari e gruppi di studio. L’associazione, inoltre, svolge attività nei settori della cultura, dell’istruzione, della formazione e della carità.

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni