Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

I magnifici sette dell’argilla verde

L’antinfiammatorio naturale

31 Maggio 2013 di  Flaminia Antonucci

PRINCIPI ATTIVI: Sali minerali
POSOLOGIA: Uso Interno: Lasciare un cucchiaino di polvere in un bicchiere d’acqua a riposare per tutta la notte. Bere solo la parte superiore  (lasciando la posa ) ogni mattina per 3 settimane.
Uso esterno: In caso di ferite, abrasioni o acne, applicare una piccola quantità di argilla mischiata ad acqua, lasciare asciugare e togliere dopo 15 minuti. In caso di infiammazioni o dolori articolari applicare un cataplasma di argilla mescolando la polvere con acqua fredda fino ad ottenere un composto omogeneo e applicare almeno per 2 ore coprendo la parte con una garza di cotone.
CONTROINDICAZIONI: Non  usare in gravidanza.

L’antinfiammatorio naturale
Secondo la tradizione ebraica, il Golem è un gigante buono fatto d’argilla nato per difendere il popolo semita. Il materiale di cui è composto è importante tanto quanto le funzioni che questo colosso svolge.

L’argilla è innanzitutto costituita da  silice che è un composto del silicio, l’unico metallo in grado di trasportare la luce (l’argilla verde è anche chiamata “terra della luce”). All’interno dell’argilla ci sono i 7 metalli principali: argento, ferro, mercurio, rame, stagno, oro e piombo, che per analogia, è possibile associare ad altre rappresentazioni simboliche come i 7 pianeti, le 7 note musicali, i 7 giorni della settimana. La presenza contemporanea di questi metalli  rende l’argilla una sostanza minerale dalle proprietà terapeutiche uniche. Sin dall’antichità l’argilla veniva utilizzata come potente depurativo e disintossicante dell’organismo. Caratteristica questa, che la rende utile sia per trattamenti estetici che per uso interno. La sua azione antiossidante è in grado di combattere i radicali liberi “dall’interno”.

Bere acqua, cui è stata aggiunta dell’argilla verde, permette di assumere tutti i sali minerali di cui l’organismo ha bisogno e di fornire un valido aiuto per tutte le malattie causate da carenza di minerali, quali l’anemia, l’arteriosclerosi e l’artrite. L’argilla è un elemento”vivo”, favorisce la ricostruzione dei tessuti, ha proprietà antinfiammatorie, decongestionanti, ha un benefico effetto sull’intestino, nei casi di dissenteria o coliti.

Antitossica in caso di avvelenamenti, antisettica e sterile, per cui eccellente da applicare su ferite, abrasioni e piaghe come disinfettante e potente cicatrizzante. Efficace battericida, in grado di rendere potabile l’acqua inquinata, è consigliabile portarne dietro un piccolo sacchetto in situazioni di viaggi estremi. L’argilla risulta assai utile in caso di febbre alta, soprattutto nei bambini, che meglio reagiscono alle proprietà febbrifughe di questo composto. Infine è molto efficace l’utilizzo dell’argilla verde ventilata ( la più pura) in caso di infiammazioni muscolari, distorsioni, slogature ed ecchimosi, grazie alla capacità di ridurre dolore e gonfiore.
Flaminia Antonucci
© goleminformazione.it - riproduzione vietata
Flaminia Antonucci
Flaminia Antonucci
Informazioni sull'autore
E’ laureata in Lettere presso l’Università “La Sapienza” di Roma, con specializzazione in dialettologia italiana. La passione per i dialetti l’ha portata a girare la penisola alla ricerca delle molte “lingue” che vi si parlano. E in questo suo peregrinare ha scoperto che il Paese dei campanili è anche il Paese delle erbe. Di qui nasce la sua passione per la fitoterapia che l’ha portata a sperimentare personalmente quasi ogni rimedio erboristico. Ha collaborato per circa un decennio con una nota erboristeria della Capitale, per la quale ha creato numerose tisane originali.
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni