Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

Gli ultimi provvedimenti prima dello scioglimento

21 dicembre 2012

21 Dicembre 2012 di  Paola Alunni

Provvedimenti "pesanti" in questi ultimi giorni. Approvata la legge di stabilità, il Presidente del Consiglio Mario Monti si è dimesso e le Camere verranno sciolte probabilmente prima di Natale

CAMERA DEI DEPUTATI
AULA
L’Assemblea ha approvato la legge di stabilità e subito dopo il premier Monti si è dimesso. Montecitorio sempre nella giornata di venerdì 21 ha approvato le misure urgenti per lo svolgimento delle elezioni politiche 2013 (poteva essere già legge dello Stato se al Senato non si fossero messi di nuovo a litigare…ovviamente per pensare al meglio, per garantire noi elettori.. per il bene del Paese). La Camera ha approvato anche le norme a tutela della salute e dell’occupazione in stabilimenti industriali in crisi (al solito… il titolo è molto bello, tanto che uno quasi quasi ci crede pure che il contenuto sia degno del titolo).

COMMISSIONI
In commissione Ambiente approvate in sede legislativa le Modifiche al decreto legislativo 152/2006 e altre disposizioni in materia ambientale e le Disposizioni per il coordinamento della disciplina in materia di abbattimento delle barriere architettoniche che ora passano al Senato (non ci sarà tempo per approvarle).
In Commissione Affari Esteri è stato avviato l’esame del disegno di legge di ratifica ed esecuzione della Convenzione tra la Repubblica italiana e la Repubblica di San Marino per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e per prevenire le frodi fiscali. (Sappiamo da sempre che San Marino è il paradiso fiscale di tante imprese italiane, eppure non abbiamo fatto in tempo ad approvare una leggina che contrastasse il fenomeno… che poi in Italia si dice: fatta la legge trovato l’inganno).
Le commissioni riunite Affari costituzionali e Politiche europee, hanno concluso l’esame della proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio relativo allo statuto e al finanziamento dei partiti politici europei e delle fondazioni politiche europee, approvando un documento finale. (Prendere esempio, no?)
La commissione Attività produttive in sede legislativa ha approvato la legge contenente Disposizioni in materia di professioni non organizzate (vedi articolo in cronaca).
la commissione ha approvato anche le nuove disposizioni in materia di utilizzo dei termini Cuoio, Pelle e Pelliccia (Una chicca da sottolineare: il Governo ha detto in commissione di aver aperto una procedura davanti alla Commissione europea in merito al comma 2 dell’articolo 3 della nuova legge, così la commissione ha approvato un ordine del giorno con il quale impegna il Governo “con il primo provvedimento utile” a cancellare il comma 2 dell’articolo 3. Ma ci rendiamo conto? Approviamo una legge e ne chiediamo subito, prima che questa venga promulgata, la soppressione di un passaggio. Ma non solo, lo si chiede AL PRIMO PROVVEDIMENTO UTILE. Siamo meravigliosi noi italiani, creativi… artistici… e il Parlamento non poteva mancare di creatici, artisti, nani e saltimbanchi…)

SENATO DELLA REPUBBLICA
AULA
Prima di essere approvata definitivamente dalla Camera, la legge di Stabilità in settimana aveva ricevuto il via libera da parte del Senato. L’Aula ha approvato definitivamente il provvedimento di attuazione del principio del pareggio di bilancio in Costituzione. Approvata definitivamente la riforma della professione forense (vedi articolo del settimanale). Il presidente Schifani ha deciso il rinvio in commissione Giustizia del disegno di legge che delega il governo in materia di pene detentive non carcerarie (non verrà mai approvata).

COMMISSIONI
Le commissioni riunite Affari costituzionali e Giustizia
hanno espresso parere favorevole con osservazioni sullo schema di decreto legislativo in materia di incandidabilità e divieto di ricoprire cariche elettive e di Governo conseguenti a sentenze definitive di condanna per delitti non colposi. (c’era bisogno pure delle osservazioni per un provvedimento che è a dir poco all’acqua di rose?)
La commissione istruzione ha approvato il documento conclusivo dell’indagine conoscitiva sull’impiego dei fondi strutturali e di coesione dell’Unione europea e dei fondi nazionali di cofinanziamento della politica regionale di sviluppo nelle Regioni di convergenza. (Ma come verranno utilizzati questi fondi?)
Via libera alla risoluzione relativa alle problematiche del sito archeologico di Pompei (basta, sta già crollando senza intervento del Parlamento…)
In commissione Ambiente è stato approvato in sede deliberante e definitivamente la legge in materia di spazi verdi urbani.

COMMISSIONI BICAMERALI
La commissione parlamentare di controllo sull’attività degli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza sociale, nell’ambito dell’esame dei risultati dell’attività di tali enti, ha approvato all’unanimità la relazione annuale sui bilanci consuntivi 2009-2010, di previsione 2010-2011 e bilanci tecnici attuariali relativi agli enti di previdenza pubblici (se qualcuno poi volesse controllare le relazioni…)

GIUNTE
La Giunta per le autorizzazioni
ha concluso l’esame di una domanda di immunità relativa ad una causa civile tra il deputato Berlusconi e l’ex presidente della Giunta regionale della Sardegna Renato Soru, deliberando in senso contrario al riconoscimento dell’immunità (eh, sono cambiati i tempi..)
La Giunta delle elezioni, in sede di Comitato permanente per le incompatibilità, le ineleggibilità e le decadenze, ha esaminato la posizione del deputato Lorenzo Forcieri ai fini del giudizio sulle ineleggibilità ed ha, inoltre, esaminato le posizioni di alcuni deputati ai fini del giudizio di compatibilità con il mandato parlamentare.
La Giunta plenaria ha accertato l'incompatibilità con il mandato parlamentare della carica di componente della sezione consultiva del Consiglio di giustizia amministrativa per la Regione Sicilia ricoperta dal deputato Antonino Lo Presti ed, in via preventiva, ha accertato il candidato subentrante.
La Giunta ha quindi preso atto della eleggibilità del deputato Lorenzo Forcieri proponendone la convalida dell'elezione all'Assemblea.
Infine, ha accertato in via preventiva gli eventuali subentranti ai deputati regionali siciliani Vincenzo Fontana e Pippo Gianni qualora gli stessi optassero per le cariche incompatibili.

© goleminformazione.it - riproduzione vietata
Paola Alunni
Paola Alunni
Informazioni sull'autore
Giornalista professionista si è sempre occupata di Giustizia e cronaca parlamentare.
Si è quindi dedicata alla comunicazione istituzionale lavorando presso l'ufficio stampa del Ministero degli Affari regionali e presso la Presidenza del Consiglio - ministero Rapporti col Parlamento. Ha inoltre collaborato con l'agenzia di stampa Apcom seguendo la giustizia amministrativa. Nonostante l'età continua a fare attività scout.
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni