Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

Alla Camera il Ddl anticorruzione. al Senato riforma della diffamazione

26 ottobre 2012

26 Ottobre 2012 di  Paola Alunni

Alla Camera il Ddl anticorruzione viaggia spedito: entro lunedì potrebbe ottenere il via libera da parte dell’Aula. Al Senato invece la riforma della diffamazione procede con molti intoppi: accordi faticosamente trovati sono stati poi rinnegati. Anche in questo caso la settimana che si apre sarà decisiva. Per il Governo problemi anche per quanto riguarda il Ddl stabilità…

CAMERA
AULA
La Camera ha ripreso la discussione della riforma dell’ordinamento forense arrivando all’approvazione di 65 su 66 articoli. Il dibattito si è arenato sulla doppia sessione d’esame (mancherebbe la copertura), tutto rinviato alla prossima settimana (e che il fine settimana porti consiglio). Ha fatto il suo esordio in assemblea anche il ddl che delega il Governo in materia di sospensione del procedimento con messa alla prova e pene detentive non carcerarie.

COMMISSIONI
La commissione Affari costituzionali
ha dato parere con condizioni al decreto sui costi della Politica (quello che per intenderci inasprisce i controlli e riduce i costi della politica di Regioni ed enti locali). Ma il peggio è venuto fuori dopo, vedi commissione Affari regionali. Via libera in tempi record al ddl sulla corruzione che arriva in Aula.
La commissione Finanze ha detto no alla retroattività della stretta sulle detrazioni e deduzioni Irpef e sulla determinazione del reddito di impresa agricola contenute nel disegno di legge Stabilità. (L’Impianto Monti sta franando…).
Affari Regionali: la commissione ha bocciato il decreto sulla riduzione dei costi della politica nelle Regioni. La commissione, guidata da Davide Caparini (Lega Nord Padania) ha giudicato «insufficiente l’impianto complessivo del provvedimento». (La campagna elettorale si avvicina per tutti… Con questo Parlamento e questi parlamentari, il Paese riuscirà mai a fare delle riforme? A favore dei cittadini?)

SENATO
AULA
Palazzo Madama si è “inceppato” sulla diffamazione; gli accordi raggiunti faticosamente mercoledì sera, 24 ottobre, sono stati rinnegati in aula il giorno dopo. Niente da fare, il ddl torna in Aula lunedì prossimo, con la speranza che un accordo seppur minimo venga raggiunto.

COMMISSIONI
La commissione Affari costituzionali
ha proseguito l’esame dei ddl in materia elettorale. (Il tempo stringe, il governo vacilla, ma di nuova legge elettorale non si vede l’ombra).
La commissione ha anche iniziato l’esame delle Nome costituzionali in materia di istituzione di un’assemblea costituente per la revisione della II parte della Costituzione.
Iniziato anche l’esame del Ddl in materia di ineleggibilità dei deputati e dei senatori a Presidenti di Provincia (è in questo ambito che il senatore Coronella dovrebbe presentare quell’emendamento inutilmente presentato la scorsa settimana… ma non vorremmo dare suggerimenti inopportuni…).
Le commissioni riunite Giustizia e Affari costituzionali hanno continuato l’esame del ddl in materia di ineleggibilità e incompatibilità dei magistrati.
In commissione Giustizia è iniziato l’esame del ddl in materia di Disciplina del Condominio (ma quando la approvate questa riforma?? È il terzo giro che fa!)

GIUNTE
Non c’è nei resoconti parlamentari, ma la Giunta delle elezioni, martedì 23 ottobre ha inviato all’Aula la relazione sul documento IV-ter n. 26-A; in parole povere, all’unanimità ha deciso che quanto dichiarato dal senatore all’epoca dei fatti, Roberto Salerno nei confronti del calciatore Marco Materazzi, è coperto da immunità parlamentare perché il gioco del calcio «è un fenomeno sociale» (vedi articolo in cronaca).

© goleminformazione.it - riproduzione vietata
Paola Alunni
Paola Alunni
Informazioni sull'autore
Giornalista professionista si è sempre occupata di Giustizia e cronaca parlamentare.
Si è quindi dedicata alla comunicazione istituzionale lavorando presso l'ufficio stampa del Ministero degli Affari regionali e presso la Presidenza del Consiglio - ministero Rapporti col Parlamento. Ha inoltre collaborato con l'agenzia di stampa Apcom seguendo la giustizia amministrativa. Nonostante l'età continua a fare attività scout.
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni