Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

Legge professionale

Giustizia, Pansini (Anf) chiede intervento Orlando su operato Cnf

18 Febbraio 2016 di  Golem

Il segretario dell'Associazione nazionale forense, Luigi Pansini chiede l'intervento del ministro della Giustizia Andrea Orlando per una riforma della legge professionale su compiti e funzioni del Cnf: spese e compensi per il giornale " Il Dubbio" fuori controllo. 

“Il Governo ha un problema a via Arenula, e quel problema si chiama Consiglio Nazionale Forense. Le vicende del giornale dell’Avvocatura e del “gettone” in favore dei componenti del CNF evidenziano in maniera lampante come un soggetto istituzionale che, come il Consiglio Nazionale Forense, esercita contemporaneamente funzioni legislative, di governo e giurisdizionali, possa agire in modo autoreferenziale su tutti gli aspetti - interni ed esterni - che riguardano l’Avvocatura, senza alcun controllo e senza rispondere del suo operato. Siamo certi di un intervento rapido e risolutore del Ministro Orlando, che non deluderà l’intera Avvocatura in quanto ne ha cuore le sorti e la considera una vera risorsa, libera, indipendente e democratica al suo interno, per l’intero Paese”.

Lo dichiara il segretario generale dell’Associazione Nazionale Forense Luigi Pansini, in merito alle spinose vicende che interessano il CNF. L’avvocatura è infatti in tensione sia per la prossima pubblicazione del quotidiano Il Dubbio, avventura editoriale ultramilionaria promossa con fondi del CNF, dunque pubblici, che per i compensi che il Consiglio si è autonomamente riconosciuto, e che vanno dai 90.000 euro per il presidente, ai 70.000 per il segretario e i 50.000 per vicepresidente e tesoriere.

“Il comportamento della massima istituzione forense – continua Pansini - rende più che mai necessaria ed urgente la modifica della legge professionale circa compiti e funzioni del CNF: separazione dei poteri e nuove modalità di elezione di componenti del Consiglio Nazionale Forense. È una questione di metodo, così come evidenziato peraltro, sui giornali di oggi, anche da presidenti di ordini circondariali importanti come Milano e Firenze”.

“Senza questa modifica, episodi come l’adozione di un regolamento sul “gettone-emolumento” adottato dagli stessi beneficiari di quel provvedimento, l’iniziativa del giornale dell’Avvocatura, il doversi pronunciare - in qualità di giudice - su un regolamento elettorale sul quale mesi prima ha espresso un parere in funzione consultiva, sono destinati a ripetersi con gravi danni di immagine per l’intera Avvocatura” – conclude Pansini.
© goleminformazione.it - riproduzione vietata
Golem
Golem
Informazioni sull'autore
GOLEM fornisce Informazione, Approfondimenti, Opinioni, Commenti di esperti e Documenti integrali sulle notizie di maggior interesse.
GOLEM è il porto dell’Informazione che accoglie chiunque voglia salvarsi dalla tempesta delle notizie.
GOLEM completa le notizie con ciò che gli altri non hanno il tempo, la voglia e la possibilità di raccontare.
Giustizia, Legislazione, Economia, Fisco, Lavoro, Società, Ambiente, Sanità:
GOLEM aggiunge al lavoro dei suoi giornalisti specializzati i commenti e le spiegazioni di esperti e tecnici in tutti i settori.
Lavoratori, professionisti, manager, imprenditori, commercianti, artigiani e semplici naviganti possono trovare ciò che cercano e quello che hanno perduto.
GOLEM è la bussola dell’Informazione nel mare delle notizie.
GOLEM è anche Satira, la più antica, efficace e sintetica versione dell’Informazione. La sezione è affidata a vignettisti, disegnatori, umoristi e sceneggiatori.
Per togliere la maschera alle false notizie.

GOLEM
la bussola dell'Informazione nel mare delle notizie.
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni