Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

22 – 28 giugno

29 Giugno 2012 di  Simone Morano

Scherzi a parte fa credere a Bersani di essere leader del centrosinistra; festa al Tg5 per il milionesimo “voltiamo decisamente pagina” mentre in Rai arriva la spending review e Galeazzi è costretto a portarsi il cibo da casa. Sondaggio di Sorrisi e Canzoni sugli uomini più sexy: Giletti, Ossini e Bianca Berlinguer.

22 – 28 giugno
22 giugno
Fatma Ruffini sta già preparando la nuova edizione di Scherzi a parte. Tra gli scherzi da non perdere nella prossima stagione, quelli a Pierluigi Bersani (cui viene fatto credere di essere il leader del centrosinistra), a Cesare Cadeo (cui viene amputata una gamba), a Tarcisio Bertone (gli vengono fatte recapitare tre capricciose, otto prosciutto e funghi e due rucola e grana dall’unica pizzeria di Roma che non accetta i ticket) e ad Angela Merkel (Marco Balestri le telefona chiedendole se komen se fosse antanen soltanten per zwei).

23 giugno
Secondo una ricerca resa nota oggi, condotta dal professor Emile Faith dell’università di Massachusets Amherst, i meccanismi del giornalismo televisivo seguono uno standard preciso: se c’è un incidente con dieci morti in Australia, non ci interessa; se c’è in Italia, sì. Se c’è un terremoto con dieci morti in Giappone, non ci interessa; se c’è in Italia, sì. Se c’è un premier accusato di corruzione in Bolivia, non ci interessa; se c’è in Italia, nemmeno. Se c’è una con le tette di fuori, invece, interessa anche se è su Plutone.

24 giugno
Al via la nuova edizione di Tamarreide. Tra i protagonisti, Elena, vincitrice del concorso Miss Maglietta Bagnata 2011 (è riuscita a asciugarla in dodici secondi con un rutto), Riccardo, che crede che viale Zara sia una zona erogena, Davide, che si dice contrario ai contraccettivi (“I preservativi sulla lingua sono scomodi”), e Luca, ex bambino prodigio: a otto anni aveva già ammazzato entrambi i genitori.

25 giugno
La privatizzazione della Rai è ritenuta dall’opinione pubblica un’opportunità sempre più urgente. Ma chi sono i soggetti interessati all’acquisto? Nomi ufficiali non ce ne sono, ma oggi Repubblica parla con insistenza di un certo Silvio B., imprenditore brianzolo noto per la travolgente passione che l’ha messo spesso nei guai: il Milan. Un altro nome indicato tra i papabili è quello di Michele S: si tratterebbe di un giornalista già arrestato in passato con l’accusa di essersi tinto i capelli in maniera orribile. Chi, invece, ritiene più plausibile l’arrivo di capitali stranieri ipotizza l’ingresso in scena di un certo Joseph R., gestore di un impero multimiliardario con succursali in tutto il mondo che, secondo alcuni, in realtà starebbe gestendo la Rai già da tempo.

26 giugno
Un sondaggio di TV Sorrisi e Canzoni rivela quali sono gli uomini più sexy della tv italiana: Massimo Giletti, Massimiliano Ossini e Bianca Berlinguer.

27 giugno
Giornata di festeggiamenti al Tg5: per la milionesima volta viene pronunciata l’espressione “Voltiamo decisamente pagina”.

28 giugno
Anche in casa Rai prende il via la spending review: da oggi nella sede di corso Sempione a Milano Luigi Gubitosi si apposterà davanti alla toilette per raccogliere le mance di chi va in bagno. A Saxa Rubra, invece, Giampiero Galeazzi rinuncerà a mangiare in mensa, e si porterà il pranzo da casa: un’operazione che dovrebbe consentire di risparmiare tra i 130 e i 150 milioni di euro al mese. La mossa che porterà finalmente in attivo i bilanci, comunque, si concretizzerà grazie alla prossima stagione di Quelli che il calcio: Victoria Cabello verserà nelle casse dell’azienda dieci euro ogni volta che pronuncerà la parola “cioè”.
Simone Morano
© goleminformazione.it - riproduzione vietata
Simone Morano
Simone Morano
Informazioni sull'autore
Nato a Seregno nel 1987, laureato in Linguaggi dei Media. Web writer, collabora con Lettera43 e GuidaConsumatore, ed è uno degli analisti della trasmissione di Raitre Tv Talk. Nel 2010 per Fermenti Editore ha pubblicato la raccolta di poesie "Hai perso una goccia".
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni