Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

Simone Morano

Simone Morano

Nato a Seregno nel 1987, laureato in Linguaggi dei Media. Web writer, collabora con Lettera43 e GuidaConsumatore, ed è uno degli analisti della trasmissione di Raitre Tv Talk. Nel 2010 per Fermenti Editore ha pubblicato la raccolta di poesie "Hai perso una goccia".
Venerdì, 16 Maggio 2014 14:38

Ottanta voglia di televisione

Non si esce vivi dagli anni Ottanta: citare la canzone degli Afterhours è quasi un obbligo per chi intende scrivere un articolo sugli anni Ottanta.
Venerdì, 16 Maggio 2014 14:35

Una moglie disperata

Ore 9.30 In casa si respira un clima piuttosto conflittuale: al posto della tuta, lei indossa la tuta mimetica.“Amore, mi dai i soldi per la spesa?”.
“Ma veramente…”.
“Dammi i soldi o sparo. Devo comprare i detersivi nuovi”.
“Ma cara…”.
“Zitto, ho già preso la tua maglia di Balotelli in ostaggio”.
“No, la maglia di Balotelli no, eccoti cinquanta euro, compra tutti i detersivi che vuoi”.
Venerdì, 09 Maggio 2014 16:23

Lars von Trier

Ore 8.28 Regista controverso, anticonformista, ossessionato dal sesso… Ah no, scusate, questo era l’inizio della giornata di Nicola Berti.
Venerdì, 09 Maggio 2014 16:20

Il tempo delle previsioni

Mario Bortolato è un fumettista italiano, il suo pseudonimo è Bort. Quasi sicuramente non lo conoscete, ma quasi sicuramente conoscete le sue vignette: Bort è l’autore di una delle rubriche umoristiche più famose della Settimana Enigmistica, Le ultime parole famose.
Mercoledì, 30 Aprile 2014 11:40

Maurizio Martina

Ore 9.10 In qualità di ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, rassicura gli italiani: “Ormai il pericolo della mucca pazza è scampato. Adesso al massimo dobbiamo preoccuparci del maiale pirla”. Invita comunque gli allevatori a prestare attenzione: “L a mucca era pazza, ma l’abbiamo fatta impazzire noi. Per aumentare la produzione, abbiamo reso carnivori animali che sono erbivori. Ma è contro natura, dai, è come rendere Malgioglio eterosessuale. Se uno è erbivoro è erbivoro, non puoi togliergli l’erba tutto di un colpo. Anche Pannella ci rimarrebbe male. La mucca l’abbiamo fatta impazzire noi, le abbiamo fatto mangiare ciò che non voleva. «Carolina, a mezzogiorno cosa preferisci, polpettine di maiale o tuo figlio tonnato?». Insomma, abbiamo cambiato la sua alimentazione. Lo so che è una reazione esagerata, non è che se al ristorante ti portano un risotto al posto della pizza cominci a prendere a testate i camerieri e a fare disegni sui muri con la pipì. A meno che non ti chiami Sgarbi, ovviamente”.
Mercoledì, 30 Aprile 2014 11:19

Je vous salue, Maria

Di lei Carlo Freccero ha detto: “È il mio Censis, lei mi fa le fotografie dell’Italia di oggi”. Luciana Littizzetto, lievemente meno diplomatica, l’ha definita “donna intelligentissima che fa dei programmi schifosi”.
Sabato, 26 Aprile 2014 21:00

Un Indipendentista veneto

Ore 9.11 Si sveglia e dichiara la propria indipendenza dal sonno.
Venerdì, 18 Aprile 2014 00:00

Pierluigi Pardo

Ore 10.12 In collaborazione con il Milan e Paola Marella, prepara per Italia 1 il reality Vendo Mexès disperatamente.  L’obiettivo è quello di provare a vendere il difensore francese, che sta sul piffero un po’ a tutti: a Pardo, perché er mejo fico der bigonzo vuole essere lui; alla Marella, perché Mexès le ruba sempre gli appuntamenti dal parrucchiere e dall’estetista; e al Milan, perché l’ultima volta che ha concluso una partita senza errori difensivi le lampade abbronzanti non erano ancora state inventate.
Venerdì, 18 Aprile 2014 00:00

Centro commerciale Ligabue

C’era una volta un cantante che sapeva addolcire i pezzi rock con la poesia: “Il buio arriva, ma non è troppo spietato. C’è qualche stella, è come un disegno spezzato. Qualche lampione, piccolo lume isolato e freddo e perduto” (Bar Mario, album: Ligabue, 1990). Adesso quel cantante ci rende partecipi della straordinarietà della sua esistenza: “C’ero quando sono nato, c’ero quando son cresciuto” (Nel tempo, album: Arrivederci, mostro!, 2010).
Venerdì, 11 Aprile 2014 10:47

Beatrice Lorenzin

Ore 9.10 Intervenendo a un incontro con i rappresentanti delle grandi case farmaceutiche (Bayer, Novartis e l’Unione Ciclistica Internazionale), propone una lunga e profonda riflessione sullo stato della sanità attuale: “Ciuari, ciuari, ciuari. Ciuari, ciuari, ciuari ah... Siamo fatti così: dentro abbiamo il cuore, solido motore. Siamo fatti così: trentadue bei denti candidi e splendenti. Siamo proprio fatti così, questo nostro corpo è meglio di un computer, vedrai”.
Pagina 1 di 17

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni