Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

Paola Alunni

Paola Alunni

Giornalista professionista si è sempre occupata di Giustizia e cronaca parlamentare.
Si è quindi dedicata alla comunicazione istituzionale lavorando presso l'ufficio stampa del Ministero degli Affari regionali e presso la Presidenza del Consiglio - ministero Rapporti col Parlamento. Ha inoltre collaborato con l'agenzia di stampa Apcom seguendo la giustizia amministrativa. Nonostante l'età continua a fare attività scout.
Lunedì, 11 Novembre 2013 09:37

Le palle non entrano

Per il resto palle che non entrano (dice Ilaria D'Amico all'allenatore del Milan Allegri), budget più o meno corposi, capitani che ritornano e capitani che rimangono in tribuna, gol in fuorigioco (ma è sempre una questione di centimetri) e gol bellissimi.
Ai tempi dei mondiali del 1982, dopo la partita Brasile Italia girava una battuta: "I brasiliani non mangiano più uova, hanno paura di trovarci tre Rossi"
Stamattina Delio Rossiprobabilmente ha la stessa paura... Il meglio della 12° giornata.

Che Buffon, a me guardando da Llorente il gol non sembrava per niente Bonuccio...
Ma se quello Insigne sempre sul filo del fuorigioco, è che non lo sanno Marc(hisio)are.
Non fare il Pirlo, gli altri due Reinano bellissimi però...
Juve Napoli 3-0 (Llorente, Pirlo, Pogba)

Ma le uova hanno Obiang o due Rossi? Lo Savic che dipende se li guardi da Vecino...
Fiorentina Sampdoria 2-1 (Rossi, Rossi e Gabbiadini)

Maiconme, sei de' Roma e schieri questi Berardi Acerbi e ci pareggi alla fine? Non è questione di capelli Bianco, Marrone o Castan, ma di saper fare dei Balzaretti avanti più o meno Longhi.
Roma Sassuolo 1-1 (Longhi aut. e Berardi)

"O capitano mio capitano" noi vorremmo tu non Cambiasso mai! Handanovic a fare i Bardi col Livorno, riportate una Ranocchia, delle Luci, Emeghara pure la vittoria. Benassi, Benassi..
Inter Livorno 2-0 (Bardi e Nagatomo)

E' inutile che Conti, che Cerci, sono due e Murru. Lui sì che non è Immobile. La prossima volta Avramov più tempo, Basha che Vives di più, anche se sei un Bellomo.
Cagliari Torino 2-1 (Conti, Conti e Immobile)

E Cristante, impreca il milanista, bisogna Constantare che Abbiati poca fantasia i Rigoni della maglia non sono più Acosty e qui è proprio un Lazarevic.
Chievo Milan 0-0

A mauri.. te ne stai lì, Mirante la Biglia, sicuro che Valdes la pena? Sì, sono Felipe così, lo sapevo Candreva bene, loro sono Rosi dal dubbio, noi no.
Parma Lazio 1-1 (Lucarelli e Keita)


Liga:
Real Madrid - Real Sociedad 5-1 (forza Carletto)
Premier Leaghe
Chelsea - WBA 2-2 (ciao Mourinho)

Venerdì, 08 Novembre 2013 08:59

Uffici giudiziari, Comuni e rimborsi

Qualcuno si sarà chiesto perché non si è arrivati neanche al voto sulla fiducia al ministro? Forse sono stata l'unica a farsi una domanda scontata e stupida, comunque le cose sono andate così...
Il voto di fiducia alla Cancellieri non è stato proprio calendarizzato, perché non è stato inserito all'ordine del giorno dalla conferenza dei capigruppo. Segno evidente che i gruppi hanno voluto salvare il Guardasigilli a priori, prima ancora di ascoltare le sue ragioni, ma anche il Movimento 5 Stelle ha messo all'ordine del giorno la decadenza di Berlusconi e non la mozione di sfiducia al ministro della Giustizia...

CAMERA
AULA

Mentre tutti erano attenti a seguire la vicenda del ministro Cancellieri e delle sue comunicazioni sul caso Ligresti, a Montecitorio si consumava la tragedia sul Segretario Generale e il comunicato al vetriolo del Collegio dei Questori. Nel testo si legge di reazione scomposta e nervosa, di demagogia tutto rivolto agli esponenti del Movimento 5 Stelle; "con questo bilancio - dice il testo - si fa risparmiare allo Stato 60 milioni di euro ed è la prima volta che accade dagli anni '60", mentre a proposito del Segretario Generale, prorogato oltre ogni durata di mandato e scadenze previste dal regolamento, il comunicato dice che trattasi di persona "la cui competenza e professionalità sono ampiamente riconosciute, la sua figura è garanzia di autonomia e indipendenza dell'amministrazione e come tale il regolamento della Camera lo sottrae ad ogni forma di spoil system".

COMMISSIONI
Se tante volte lo avevate dimenticato, la commissione Affari Costituzionali sta proseguendo l'esame delle Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni. Secondo voi si arriverà ad un taglio effettivo di enti e soprattutto a risparmi veri per le casse dello Stato?
La commissione ha inoltre approvato il testo per l'Aula del provvedimento che istituisce una Commissione parlamentare di inchiesta sul rapimento e sulla morte di Aldo Moro. La commissione sarà composta da trenta deputati e graverà sul bilancio interno della Camera per 30 mila euro l'anno.
La commissione Giustizia ha iniziato l'esame della proposta di legge che introduce l'articolo 372-bis del Codice penale concernente il reato di depistaggio.
La commissione Ambiente ha espresso parere favorevole alla proposta di nomina di Gaetano Benedetto a Presidente dell'Ente Parco nazionale del circeo.

SENATO
AULA

A proposito delle comunicazioni del ministro della Giustizia, va ripetuto che queste non sono sfociate in un voto sulla mozione di fiducia (o sfiducia), perché semplicemente questa non è stata calendarizzata da nessuno e sottolineiamo da nessuno, segno evidente che a tutti faceva comodo fare un po' di polemica, un po' di populismo e demagogia, come si dice in questi casi e nient'altro. Durante la discussione sul bilancio del Senato, invece (vedi articolo in brevi di cronaca del 6 novembre) il senatore Enrico Buemi è tornato a parlare di autodichia, a chiedere di trattare il Parlamento come ogni altra pubblica amministrazione.
Stupisce che anche in questo caso il Movimento 5 Stelle non abbia colto l'assist per una battaglia che porterebbe equità, che farebbe rientrare i privilegi del palazzo entro i limiti della PA. Strano davvero... che abbiano respirato troppo l'aria di palazzo?

COMMISSIONI
In commissione Giustizia è stato votato il parere (leggibile di seguito) allo schema di Dpr con le modifiche al Dpr 187/1998 sulla Disciplina dei procedimenti relativi alla concessione ai comuni di contributi per le spese di gestione degli uffici giudiziari.
Durante la discussione si è parlato della trasparenza e della pubblicità del contributo statale alle spese di funzionamento degli uffici giudiziari...
Rendere pubblici i rimborsi ai Comuni non sembrava una cosa impossibile, almeno al senatore Buemi che è intervenuto in questo senso, insieme al senatore Barani (Gal).
Il senatore e presidente di commissione Francesco Nitto Palma, ha fatto presente alla commissione che la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale di dati estranei a quelli contenuti negli atti normativi ed amministrativi adottati dai competenti organi dello Stato, delle Regioni e di altri enti pubblici, comporterebbe costi notevoli e presenterebbe profili di dubbia legittimità. Si legge nel resoconto sommario che la "commissione conviene sulla proposta del presidente Palma". Ossia, dal testo è stato tolto ogni riferimento alla Gazzetta Ufficiale, alla fine ogni Comune pubblicherà le cifre sui propri siti, se vorrà ovviamente e se potrà... 
Perché non inserire nel Dpr l'obbligo di pubblicazione?
A fronte di una spesa minima per la pubblicazione in Gazzetta non sapremo mai quanto chiederanno i Comuni di rimborso.

GIUNTE
La Giunta per le autorizzazioni ha concluso l'esame della domanda di autorizzazione all'utilizzo di intercettazioni di conversazioni nei confronti del senatore Denis Verdini, di Nicola Cosentino, deputati all'epoca dei fatti e di Marcello Dell'Utri, senatore all'epoca dei fatti, deliberando a maggioranza la concessione dell'autorizzazione all'utilizzo delle intercettazioni. La relazione per l'Assemblea sarà preparata da Sofia Amoddio (PD)




Senato della Repubblica
Commissione Giustizia
seduta del 6 novembre 2013
PARERE APPROVATO DALLA COMMISSIONE SULL'ATTO DEL GOVERNO N. 30


La Commissione Giustizia del Senato, esaminato lo schema di decreto in titolo,
premesso che nell'ultimo triennio le assegnazioni da parte dello Stato ai Comuni finalizzate al rimborso per le spese di gestione degli uffici giudiziari e anticipate dai Comuni hanno fatto riscontrare una notevole diminuzione;
rilevato altresì che nei passati esercizi, il rimborso versato dallo Stato ai Comuni è stato pari a circa l'80 per cento delle spese effettivamente sostenute ed è stato sovente erogato con ritardi che hanno talvolta superato l'anno;
esprime parere favorevole con le seguenti osservazioni:
1)      si rileva l'opportunità che la modifica della disposizione di cui all'articolo 2 che riduce ulteriormente l'ammontare degli anticipi sia seguita dall'adozione di ulteriori misure necessarie a garantire l'effettiva regolarità nei rimborsi che sino ad ora é mancata. Si rivolga particolare attenzione alle ulteriori spese sostenute da diversi Comuni in relazione alla complessiva riorganizzazione delle circoscrizioni giudiziarie ancora in corso di perfezionamento.
2)      si evidenzia altresì l'esigenza che il contributo alle spese di funzionamento degli uffici giudiziari in favore dei Comuni sia reso pubblico ogni anno, secondo modalità tali da garantirne la fruibilità e conoscibilità per ogni Comune e ufficio giudiziario, anche mediante la pubblicazione il più possibile analitica sui siti internet di rispettiva appartenenza.

Mercoledì, 06 Novembre 2013 14:40

Senato, bilancio, rendiconto e buon senso

La spesa complessiva per il 2013 ammonta a 541 milioni e 500 mila euro, dicono i senatori Questori De Poli (Scelta civica) e Malan (Pdl), con una diminuzione dell'1,6% rispetto al 2012. Rispetto al 2010 poi, quando sono stati spesi 594,5 milioni, la riduzione è di 53 milioni di euro.
Martedì, 05 Novembre 2013 16:24

La Cancellieri si difende in Parlamento

Il Guardasigilli Anna Maria Cancellieri è intervenuta al Senato alle 16 per fare chiarezza riguardo la famosa telefonata intercorsa tra lei e Gabriella Fragni, compagna di Salvatore Ligresti, padre di Giulia in carcere, poi scarcerata per gravi motivi di salute.
Lunedì, 04 Novembre 2013 09:05

Se ti Ringhio

Ci piacciono i calciatori come Gennaro Ivan Ringhio Gattuso che ti guardano dall'alto in basso se gli parli di ritocchi estetici da calciatore medio come sopracciglia rifatte, cerette e creme.
"Non è vero che mi spalmo la crema due volte l'anno" ha dichiarato.
"Io da piccolo in camera avevo il poster di Salvatore Bagni, che giocava senza parastinchi e con i calzini tirati giù" come a dire all'avversario: prova a farti sotto, non ho paura di nessuno.
Altro i giocatori che si buttano come fossero in piscina (ogni riferimento a fatti o personaggi è puramente casuale).
A noi però ci piacciono i calciatori come Gennaro Ivan Ringhio Gattuso perché non mollano mai, perché non hanno paura delle difficoltà, dei sacrifici e della fatica... viva Ringhio.

A Parma sono Gobbi, alla Juve per niente Buffon, così la squadra di casa Donadoni ai Giovinco torinesi e perde lo scontro. Asamoah, saluta la vecchia signora lasciando Bianbiany il campo. (Parma 0 Juve 1, gol di Pogba, con questo nome ma che t'inventi??).
A Milanello non c'è da stare per niente Allegri (battutaccia straripetuta nel week end); Muntari non ha tanta Borja ed è la Fiorentina che Tomovic Tomovic porta a casa il risultato. Che Vargas la pena di non Mo(nte)llare a questi viola? Milan Fiorentina 0-2 gol di Vargas e Borja Valero.
Qualcuno si toglie un Sassuolo dalla scarpa a va a vincere a Genova. Se sono Floro Flores fioriranno, per la Sampdoria sono Pozzi neri, Berardi loro che hanno vinto, da quest'altra parte s'è sentita solo una Petagna che è andata Da Costa a Costa. Sampdoria Sassuolo 3-4 gol di Pozzi Eder De Silvestri, Floro Floris e tripletta di Berardi.
E Keko(sa) sono questi giocatori! De Cani(o)! Ha pensato l'arbitro, sono troppo Irrati. Il Napoli Insigne due volte e vince sul Catania; nonostante il Callejon inusuale per novembre, i tifosi partenopei pensano: Benitez così, Hamsik, vogliamo crederci sempre di più e tu non essere Mesto.
A Kucka, dice al cagnolino che gira nel Gilardino di casa l'allenatore della Lazio, che sente salire Konate di rigurgito dopo la disfatta col Genoa. De Maio in peggio, pensa e la sua ansia non si Keita; sono Bizzarri questi genoani... Lazio Genoa 0-2 gol di Kucka e Gilardino.
Handanovic per pareggiare e vinsero: in quella Silva oscura per l'Udinese non è una festa Di Natale e l'Inter Nagatomo Nagatomo, vede un grande Palacio e va a vincere fuori casa dopo un mese e mezzo, con una Ranocchia in mano, grazie a Jesus. Udinese Inter 0-3 gol di Alvarez, Palacio e Ranocchia.
Il Torino non è Immobile per niente e ferma la Roma, Maicon, pensa l'allenatore della capolista senza troppa Garcia, Pjanic Pjanic eravamo ad un passo dal record... Questo Balzaretti indietro non ci voleva, ma non siamo De Sanctis, ora Basha, che non si Brighi più, si Cerci la vittoria al più presto o sono Gazzi Kaddouri per tutti. Torino Roma 1-1 gol di Strootman e Cerci


p.s. ricordiamo che 11 vittorie consecutive le ha fatte la Roma di Spalletti

p.s. 2: il Chelsea ha perso con il Newcastle... ciao Mourinho
Venerdì, 01 Novembre 2013 11:15

Una sola seduta


CAMERA
AULA

E' disponibile sul sito della Camera, ma noi lo avevamo pubblicato nelle brevi di cronaca il 24 ottobre, il bilancio di Montecitorio: sbandierato il taglio di 50 milioni di euro... Sarebbe meglio però sottolineare che si passa da 993 a 943 milioni di euro l'anno per il suo funzionamento. Sarebbe più onesto dire chiaramente che il segretario generale di Montecitorio, pur avendo mansioni dirigenziali, tante responsabilità e chi più ne ha più ne metta, prende il doppio del presidente della Repubblica: Il doppio del Presidente della Repubblica, che di responsabilità, dovranno pure riconoscere, forse ne ha un tantino di più... è possibile mai una cosa del genere in un Paese normale? Ma soprattutto la domanda è: come si riesce a tornare alla normalità? Chi se la sente di iniziare una battaglia per una retribuzione equa dei vertici? Come diceva la particella di sodio in una reclame di qualche anno fa: yuhu... c'è nessuno?
Ma parliamo di questioni davvero importanti come la tutela della salute: l'Aula ha approvato la mozione sulla celiachia, vedi documento in allegato.
Detto in estrema sintesi e con molta superficialità, lo ammetto, pare che un regolamento Ue declassi i prodotti per i celiaci, occorre quindi correre ai ripari e subito. Bene allora la mozione approvata che impegna il governo a scongiurare il rischio che dalle etichette scompaia il "senza glutine", a reintrodurre il registro nazionale degli alimenti per loro e soprattutto per garantire ancora l'erogazione di spesa di questi alimenti oggi fornita dal Ssn. Bene l'invito a farsi carico del problema della distribuzione di prodotti di erogazione oggi fruibili per il celiaco solo nella provincia o nella regione di residenza.
Bisogna però aggiungere che il budget a disposizione del sistema nazionale è veramente poca cosa, lo sa benissimo chi ha in famiglia una persona affetta da celiachia o comunque conosce qualcuno di loro. Questo perché la convenzione esiste solo per farmacie e negozi convenzionati dove i prodotti costano anche il triplo.
Perché allora non introdurre, come chiedono del resto le numerose petizioni che girano su internet, da anni, mica da ieri, anche la grande distribuzione, visto che al supermercato oramai si trovano prodotti gluten free e a prezzi modici? Il risparmio sarebbe assicurato per tutti. Nella mozione si lascia genericamente la frase "farsi carico del problema della distribuzione dei prodotti"; perché non mettere esplicitamente anche per la grande distribuzione?
COMMISSIONI
In tutto questo le commissioni riunite IX Trasporti e XI Lavoro hanno concluso l'esame della risoluzione sulle misure a sostegno del trasporto pubblico locale anche con riferimento alla salvaguardia dei livelli occupazionali dei redditi dei dipendenti dello stabilimento Iribus di Flumeri. Lasciateci fare un po' di populismo: mentre c'è gente che prende due, tre volte la retribuzione del presidente della Repubblica, mentre un amministratore delegato prende 1037 volte più di un suo operaio (leggasi alla voce Fiat), dall'altra c'è chi perde il posto di lavoro da 900 euro al mese... E' un paese normale questo? La risoluzione è leggibile in allegato.

SENATO
AULA

Una sola seduta, però con l'approvazione definitiva del decreto sulla Pa che, a detta dei soliti denigratori populisti qualunquisti, finirà per stabilizzare pochi fortunati. Avanti con le raccomandazioni.
COMMISSIONI
In commissioni Affari costituzionali si parla di riforma elettorale e si continua a parlare di liste bloccate. Si, avete capito bene, di liste bloccate alla Camera, altro che cancellazione del Porcellum, perché nella proposta avanzata dai relatori (Donato Bruno Pdl e Doris Lo Moro Pd) c'è scritto che una quota di seggi per la Camera viene assegnata su liste bloccate. Ancora potere ai partiti dunque.
Nessuna concordia invece sul premio di maggioranza da assegnare rispetto al quale lo stesso Pd risulta diviso (non è una novità).
La commissione Bilancio è sempre più impegnata con l'esame della Legge di Bilancio e con la legge di Stabilità: i testi dovranno arrivare in aula il 18 novembre. Per il ponte lungo comunque non se ne parla, è festa, mica si può lavorare.

COMMISSIONI BICAMERALI
La commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria ha eletto Vicepresidente il deputato Alessandro Pagano (Pdl) e segretario la senatrice Raffaella Bellot (Ln-Aut). Ve l' avevamo già detto che questo implica, per qualsiasi presidente di commissione, vicepresidente etc, indennità in più? Beh, se ci era sfuggito, ora lo sapete... o quanti bei presidenti madamadorè...
Venerdì, 01 Novembre 2013 10:03

Viva chi si commuove

Ci sono templi che nessuno dovrebbe mai profanare. Quello del calcio è uno di questi e oggi la profanatrice sono io. Una donna non dovrebbe mai parlare di calcio: primo perché non ci capisce niente, secondo perché è un argomento che in linea di massima non ci appassiona.
Fino a questo momento parlavo per la categoria, perché in verità a me piace da morire guardarmi una bella partita di calcio, ecco perché ultimamente seguo poco la Serie A... scherzo.
Venerdì, 25 Ottobre 2013 08:13

Uomini e Donne

Giovedì pomeriggio alla Camera: Renata Polverini (Pdl) ha infatti parlato di giornata straordinaria perché "i colleghi della Lega Nord, di Sel, ma anche i colleghi del Movimento 5 Stelle, oggi hanno veramente dimostrato una maturità dal punto di vista della politica parlamentare nel discutere con noi";riportiamo lo stenografico dell'aula:
"PRESIDENTE. Ha chiesto di parlare il deputato Colletti per richiamo al Regolamento. (Scambio di apostrofi tra i deputati Lattuca e Spadoni – Scambio di apostrofi tra i deputati Lattuca e Villarosa – Dai banchi del gruppo MoVimento 5 Stelle si grida: Fuori ! Fuori !)
MANLIO DI STEFANO. Lattuca, vai fuori !
PRESIDENTE. Deputati ! Deputati ! Vi richiamo ad un comportamento corretto ! Vi richiamo ad un comportamento corretto ! Non esiste ! Lattuca ! Deputato Lattuca ! Deputato Villarosa ! Scusate ! Ma non mi pare il modo per calmare la discussione, questo (Proteste dei deputati del gruppo MoVimento 5 Stelle – Commenti di deputati del gruppo Partito Democratico)! Siete tutti richiamati all'ordine, non solo uno ! Si, lo so, l'ho visto ! Scusate, facciamo uscire le persone che devono uscire." Il tutto perché sembra che l'on. Lattuca abbia preso per il collo l'on Spadoni...
Che film ha visto l'on. Polverini?
Intanto al Senato è iniziata la sessione di Bilancio: altro che niente tagli alla Sanità, le tabelle dicono diversamente e la Cgil s'arrabbia... e il decreto IMU è legge: la rata di giugno (passata) non si pagherà, quella di dicembre non si sa...  

CAMERA
AULA

Approvato il decreto Pa, non senza brivido: presenti solo 311 presenti (su 630 deputati), votanti 235, astenuti 76, maggioranza 118, favorevoli 208, contrari 27. Il decreto è stato modificato quindi adesso tornerà al Senato per l'approvazione definitiva dove dovrà essere approvato entro la fine di ottobre pena la decadenza. Contestato il passaggio del decreto che autorizza, all'articolo 12, la costruzione e la gestione di discariche per rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi all'interno dell'Ilva. "E' ora di farla finita con decreti legge che introducono norme dal contenuto assai disomogeneo in palese contrasto con quanto stabilito dalla Costituzione", parole dell'on. Nazzareno Pilozzi (Sel).
Approvate le mozioni per favorire iniziative per una politica industriale volta alla riqualificazione e alla reindustrializzazione dei poli chimici.
COMMISSIONI
La commissione Giustizia ha proseguito l'esame delle Modifiche al codice di procedura penale in materia di misure cautelari personali procedendo all'adozione del testo base (in allegato) e, continuando l'indagine conoscitiva sul provvedimento, ha ascoltato Glauco Giostra, presidente della Commissione ministeriale di studio in tema di ordinamento penitenziario e misure alternative, Giovanni Canzio, presidente della Commissione ministeriale di studio in tema di processo penale, Giorgio Spangher, professore di diritto processuale penale all'Università La Sapienza di Roma, Enrico Marzaduri e Daniele Negri, professori di diritto processuale penale rispettivamente a Pisa e Ferrara.
La commissione Difesa, durante la settimana ha svolto audizioni nell'ambito dell'indagine conoscitiva sui sistemi d'arma destinati alla difesa.

SENATO
AULA

Approvato il Ddl costituzionale che istituisce il Comitato parlamentare per le riforme costituzionali. La maggioranza ha perso pezzi e il governo ha rischiato di peggio: il redde rationem all'interno del Pdl si fa sempre più forte. Il Ddl costituzionale affiderà ad un comitato di 42 parlamentari il compito di riscrivere metà del testo della Carta per la parte riguardante Presidente della Repubblica, governo, regioni, province e comuni. il testo modifica anche l'articolo 138 della Costituzione, dimezzando (da tre mesi a 45 giorni) l'intervallo tra le letture con cui le Camere approveranno la legge di riforma.
Approvato definitivamente il decreto IMU, la rata di giugno 2013 (si quella che pensavamo fosse archiviata) non si paga, per quanto riguarda dicembre, si vedrà, io intanto ho messo in vendita...
COMMISSIONI
In commissione Bilancio, lo sa oramai tutto il mondo è iniziato l'esame della legge di Stabilità con l'analisi di tutte le tabelle allegate. Ebbene, pare che i tagli alla sanità ci siano eccome, lo denuncia la segretaria confederale Cgil, Vera Lamonica e il responsabile Politiche Salute, Stefano Cecconi che con una nota hanno commentato la riduzione del Fondo sanitario nazionale per il biennio 2015-16.
per quanto riguarda proprio la sessione di Bilancio in allegato ancora due dossier, uno del servizio studi ed uno del servizio bilancio.

COMMISSIONI BICAMERALI
La Giunta per le autorizzazioni ha proseguito l'esame della domanda di autorizzazione all'utilizzo delle intercettazioni di conversazioni del senatore Denis Verdini, di Nicola Cosentino, deputati all'epoca dei fatti, nonché di Marcello Dell'Utri, senatore all'epoca dei fatti, deliberando di restituire all'autorità giudiziaria gli atti relativi alla posizione del senatore Denis Verdini, in quanto inidonei a radicare una competenza della Giunta e della Camera dei Deputati (il documento è leggibile in allegato).
Mentre tutti erano presi dal voto per la commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie che, come si sa ha eletto presidente Rosy Bindi, con l'assenza dei rappresentanti del Pdl, anche la Commissione parlamentare per l'infanzia e l'adolescenza ha costituito il suo Ufficio di Presidenza:
presidente Michela Vittoria Brambilla, vicepresidenti Sandra Zampa e Rosetta Enza Blundo, segretari Antimo Cesaro e Maria Antezza.

Giovedì, 24 Ottobre 2013 15:13

Il bilancio della Camera

Le spese per i deputati segnano una riduzione del 9,10 per cento rispetto all'esercizio del 2012: decisive le misure deliberate dall'Ufficio di presidenza del 2 aprile 2013 (a governo appena insediato) che hanno stabilito la riduzione del 30 per cento delle indennità di ufficio spettanti ai titolari di cariche istituzionali interne e la soppressione del rimborso mensile per le spese telefoniche spettante ai deputati titolari di incarico interno.
Venerdì, 18 Ottobre 2013 14:43

Niente carcere per i giornalisti... forse

CAMERA
AULA

Giovedì l'Assemblea di Montecitorio ha approvato il ddl che riforma il Codice penale e il Codice di procedura penale in materia di diffamazione, a mezzo stampa o con altro mezzo di diffusione, di ingiuria e di condanna del querelante. Introdotta una forma di deterrenza per il ricorso alla diffamazione, con multa per il querelante decisa dal giudice solo in sede penale. Esclusi i blog ma non le testate giornalistiche on line registrate presso i tribunali.
L'Aula comunque ha approvato anche le norme sul finanziamento ai partiti e il decreto Imu. Tutto ora si sposta a Palazzo Madama. I partiti potranno avere accesso a finanziamenti privati, ci saranno detrazioni fiscali per chi fa donazioni spontanee anche se quelle private avranno un tetto di 300 mila euro e ciascun partito e movimento politico dovranno pubblicare sui siti entrate, uscite tutte rigorosamente documentate.
Tra le altre comunicazioni, da sottolineare che l'ex ministro Paolo Romani è stato eletto presidente della Delegazione italiana presso l'Assemblea parlamentare dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa.
Infine, non poteva mancare l'interrogazione settimanale dell'on. Brunetta sulla discarica di Falcognana, una delle poche certezze del nostro Parlamento.

COMMISSIONI
La commissione Affari costituzionali ha approvato il documento finale sulla comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al COmitato delle regioni per Istituire un programma di formazione europea delle autorità di contrasto e la Proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce l'Agenzia dell'unione europea per la cooperazione e la formazione delle autorità di contrasto (Europol) e abroga le decisioni 2009/371/GAI del Consiglio e 2005/681/GAI del Consiglio. Il documento è leggibile in allegato.
In commissione Difesa si è svolta l'audizione dell'ad di Finmeccanica Alessandro Pansa, prevalentemente incentrata sugli F-35. A quanto pare diminuiranno le commesse, di conseguenza tutto l'indotto, meno posti di lavoro in meno. Tenendo conto poi, che anche gli altri paesi non stanno messi bene (a quanto pare Norvegia e Regno Unito non è scontato che manderanno i loro aerei in Italia per la manutenzione, Washington ha tagliato il loro budget), le possibilità di successo di tutta l'operazione si fa sempre più remota...
La commissione Bilancio ha approvato i documenti finali riguardanti le comunicazioni della Commissione al parlamento europeo e al Consiglio sull'Unione economica e monetaria autentica e approfondita - creazione di uno strumento di convergenza e di competitività - coordinamento ex ante delle grandi riforme di politica economica previste. Non vuole essere necessariamente una critica al nostro lavoro, ma negli altri Paesi europei questo tipo di documenti vengono analizzati con molta attenzione e soprattutto a Bruxelles e a Strasburgo i documenti finali dei vari parlamenti vengono sostenuti con energia. Sicuramente lo faranno anche i nostri rappresentanti...
La commissione Lavoro ha approvato il documento conclusivo nell'ambito dell'indagine conoscitiva sulle misure per fronteggiare l'emergenza occupazionale (il documento è leggibile in allegato).

SENATO
AULA

E' proseguita la discussione generale sull'Istituzione del Comitato parlamentare per le riforme costituzionali ed elettorali. Lo ricordiamo ancora una volta, stiamo ancora parlando dei famosi saggi (ed inquisiti a questo punto) che dovranno poi fare le riforme...
L'aula ha approvato la mozione sugli assetti societari di Telecom Italia che impegna il Governo ad adottare urgentemente disposizioni che consentono di esercitare il golden power e introdurre una seconda soglia per l'Opa. E sì, non ce la facciamo sfuggire questa grande azienda, finora gestita benissimo e che gode di ottima salute...
Interessante l'interrogazione sulla programmazione e gestione dei fondi strutturali europei e politiche di coesione territoriale. Qualcuno prima o poi ci spiegherà perché lasciamo a Bruxelles gran parte dei finanziamenti che altri Paesi invece stanno sfruttando...
COMMISSIONI
La commissione Giustizia ha iniziato l'esame dei provvedimenti in materia di amnistia e indulto. In allegato il Dossier del Centro studi sui provvedimenti legislativi in materia dal 1948 ad oggi.
Concluso l'esame del ddl che inserisce il reato di negazionismo.

COMMISSIONI BICAMERALI
La commissione di controllo sulle attività degli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza sociale, ha eletto vicepresidenti i deputati Titti Di Salvo e Giuseppe Galati e segretari la senatrice Nicoletta Favero e il deputato Mario Caruso.
La Commissione per la semplificazione ha eletto presidente il deputato Bruno Tabacci e vicepresidenti Mino Taricco e Giovanna Petrenga; segretari i senatori Pasquale Sollo e Francesco Campanella.
Il Comitato di Shengen ha costituito il suo Ufficio di Presidenza: risultati eletti, Presidente il deputato Laura Ravetto, vicepresidente il deputato Giorgio Brandolin e segretario la senatrice Nadia Ginetti. Più poltrone per Totti.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni