Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

Paola Alunni

Paola Alunni

Giornalista professionista si è sempre occupata di Giustizia e cronaca parlamentare.
Si è quindi dedicata alla comunicazione istituzionale lavorando presso l'ufficio stampa del Ministero degli Affari regionali e presso la Presidenza del Consiglio - ministero Rapporti col Parlamento. Ha inoltre collaborato con l'agenzia di stampa Apcom seguendo la giustizia amministrativa. Nonostante l'età continua a fare attività scout.
Lunedì, 27 Gennaio 2014 10:12

Lo shopping di gennaio

C'è qualche squadra che effettivamente dovrebbe approfittare dei saldi di fine stagione per rimettere in piedi un team decente, qualcun' altro smonta giù tutto nel tentativo di fare cassa. Manca ancora una settimana alla fine dello shopping di gennaio e c'è chi vince e chi perde nonostante i soldi spesi (o non spesi).
Venerdì, 24 Gennaio 2014 16:57

Carta igienica

In commissione Affari costituzionali il grillino Danilo Toninelli si arrabbia perché si discute su di un foglio bianco paragonabile a carta igienica... Maleducato, era il deliberato della direzione nazionale del Partito Democratico.

CAMERA
AULA

Ultima, in ordine cronologico, la discussione-bagarre (al solito, oramai non fa più notizia) sul decreto Imu-Bankitalia. Massimo Enrico Corsaro (Fratelli d'Italia) si scandalizza e dice che in un decreto legge riguardante l'Imu, si inserisce "surrettiziamente un argomento che nulla c'entrava niente quale la definizione della governance e della partecipazione societaria all'interno della Banca d'Italia". Il Corsaro non ci caschi dal pero... sono almeno vent'anni che si fanno decreti in questa maniera...
La cosa certa è che con il decreto si aumenta di 46 volte il capitale sociale della Banca d'Italia. Sempre il Corsaro di cui sopra ricorda che chi è titolare di 156 mila euro di capitale sociale della Banca d'Italia oggi, da marted' avrà 7 miliardi e mezzo con una tassa UNA TANTUM di 800 mila euro... gli resteranno così solo 6 miliardi e 700 mila euro... meno male che non verrà più tassato e che il dividendo sarà del 6 %... fruttando solo 450 milioni di dividenti all'anno.

COMMISSIONI
In commissione Affari costituzionali si parla di riforma della legge elettorale ma l'esponente del M5S Danilo Tininelli si arrabbia perché la discussione si sta portando avanti in violazione del regolamento Camera, che da lunedì si discute su di un foglio bianco paragonabile a carta igienica... Che sgarbato, poteva dire aria fritta, si discute di aria fritta... (per inciso: Il foglio bianco/carta igienica sarebbe stato il testo votato dalla direzione nazionale del partito democratico ma a quanto pare in commissione non sono ancora arrivate le tabelle con l'indicazione delle circoscrizioni)
In commissione Giustizia è stato votato un parere "pesante" al decreto sugli interventi urgenti per avviare il piano Destinazione Italia. con diverse condizioni come la cancellazione del passaggio che reinserisce la maggioranza qualificata in assemblea di condominio per interventi riguardanti il contenimento del consumo energetico (il parere è leggibile in allegato).

SENATO
AULA

Ciarrapico addio. Nel senso che l'aula di Palazzo Madama ha approvato la relazione della Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari sulla richiesta di deliberazione in materia di insindacabilità nell'ambito di un procedimento civile nei confronti di Giuseppe Ciarrapico, senatore all'epoca dei fatti stabilendo che quanto detto dall'ex senatore non ricadeva nelle ipotesi di insindacabilità. Andrà avanti allora il processo per aver offeso il presidente della Repubblica.
L'aula comunque ha approvato il Ddl in materia di pene detentive non carcerarie e il Ddl in materia di demolizione di opere abusive che ora tornano alla Camera.

COMMISSIONI
In commissione Affari costituzionali è proseguito l'esame del milleproroghe, mentre la commissione ha dato finalmente parere favorevole alla proposta di nomina di Pietro Carlo Padoan a Presidente dell'Istituto nazionale di statistica dopo l'inciampo della settimana scorsa. La nomina faceva avanti e indietro da Palazzo Chigi a Palazzo Madama come uno Yo-Yo...
Proseguito inoltre l'esame del ddl su Province e città metropolitane e del provvedimento in materia di finanziamento dei partiti.
In commissione Giustizia iniziato l'esame delle modifiche al Codice di procedura penale in materia di misure cautelari personali (ancora interventi sporadici, vedi http://www.goleminformazione.it/articoli/commissioni-ministeriali-codice-procedura-penale-riforme-giustizia.html)
In commissione Finanze continua la difficoltosa discussione della delega fiscale. Ce la faranno i nostri eroi?

C'è una grossa differenza con la materia trattata la scorsa settimana: nel penale tante sono state le commissioni che si sono susseguite a via Arenula, poche e confuse le leggi in materia approvate; nel civile poche le commissioni istituite, tante le leggi approvate.

Lunedì, 20 Gennaio 2014 17:02

L'olandese volante

In Italia si sa siamo tutti allenatori di calcio; sappiamo chi sostituire, chi far giocare dal primo minuto e quale modulo schierare. La vita dell'allenatore però è durissima, bastano due o tre sconfitte di seguito per far tremare subito la panchina sotto il fondoschiena (forse è per questo che nessuno sta mai seduto durante le partite). Siamo sicuri che sia solo una questione di allenatore? Forse i tifosi del Manchester United direbbero di sì...  

Venerdì, 17 Gennaio 2014 16:05

Nunzia vobis

La prossima sarà la settimana della relazione del Guardasigilli sullo stato della Giustizia in Italia, per il momento ci godiamo il ministro per le politiche agricole e gli interventi del Movimento 5 Stelle e dei leghisti.

AULA
Si parla ancora di Fiscal compact e pareggio di bilancio. Per chi ha buona memoria, ricorderà che il pareggio di bilancio fu inserito nella Costituzione la scorsa legislatura (governo Monti). Con le mozioni approvate mercoledì 15 gennaio è sembrato per un attimo che ad approvare quella legge costituzionale fossero stati dei marziani sbarcati sulla Terra per l'occasione e poi subito ripartiti.
La Camera ha approvato anche le Modifiche al Codice dei beni culturali: interessante la dichiarazione di voto finale del leghista Gianluca Buonanno: "ringrazio la relatrice Ghizzoni perché, secondo me, pur essendo del Partito Democratico, ha fatto un lavoro molto efficace e la Lega Nord si dice soddisfatta di questo provvedimento". Evviva la sincerità.

COMMISSIONI
La commissione Giustizia ha proseguito l'esame del decreto cosiddetto svuotacarceri e ha concluso quello sulle Disposizioni in materia di delitti contro l'ambiente e azione di risarcimento del danno ambientale.
Le commissioni riunite Affari esteri e Difesa di Camera e Senato nell'ambito dell'indagine conoscitiva sull'operazione internazionale di disarmo chimico in Siria hanno svolto l'audizione del ministro per i Trasporti, Maurizio Lupi, del ministro degli Affari esteri, Emma Bonino e del Direttore generale della Organization for the Prohibition of Chemical Weapons (Opcw), Ahmet Uzumcu. Da qui la notizia che quintali di armi chimiche altamente letali verranno "trasferite" da una nave siriana ad una inglese nel porto italiano di Gioia Tauro. In Calabria sono iniziati i festeggiamenti per accogliere l'evento.
Governo battuto sui succhi di frutta. Ebbene sì, in commissione Agricoltura un emendamento del Pd contro il parere dell'esecutivo è passato: alzata al 20 % la quantità minima di frutta (attualmente al 12%) che deve essere contenuta nelle bevande analcoliche a base di frutta prodotte e commercializzate in Italia. Che non si dica che il Parlamento non fa niente.

SENATO
AULA

Tempi duri per l'Assemblea di Palazzo Madama che deve approvare il disegno di legge in materia di pene detentive non carcerarie e messa alla prova. Il testo contiene la cancellazione del reato di immigrazione clandestina... Leghisti sulle barricate.

COMMISSIONI
In commissione Affari costituzionali ci sono i provvedimenti più spinosi: il decreto milleproroghe, l'abolizione al finanziamento pubblico diretto, le province e le città metropolitane e la semplificazione. Come se questo non bastasse la commissione doveva votare la nomina di Pier Carlo Padoan alla presidenza dell'Istat che per un voto è stato bocciato. Procedura da rifare. Venerdì 17 il governo ha confermato il nome di Padoan, quindi altro giro di giostra.
La commissione Giustizia ha iniziato la discussione del divorzio breve. Le unioni civili arriveranno dopo, così appena istituite si potranno sciogliere più facilmente. Tanti gli argomenti trattati dalla commissione in settimana: Amnistia e indulto, tribunale della famiglia, corruzione, voto di scambio, falso in bilancio e riciclaggio quindi esercizio abusivo delle professioni e contrasto all'omofobia e transfobia.
In commissione Finanze stenta a proseguire l'esame della delega fiscale. Si chiama rinvio tecnico si legge poche speranze di approvazione; e non si potrà dire "datti all'ippica" visto che ad essere bocciate sono state proprio le norme del settore ippico.
In commissione Lavoro tante nomine: parere favorevole alla proposta di Rino Tarelli, Antonella Valeriani e Francesco Massicci a Presidente e componenti della Commissione di vigilanza sui fondi pensione (Covip). Eletta inoltre la vicepresidente di commissione: senatrice Maria Spilabotte (Pd).


Infine notizia d'oltralpe: il Senato francese ha istituito la Commissione per il controllo dell'applicazione delle leggi che assicura un osservatorio sulla pubblicazione dei testi regolamentari necessari per applicare le leggi e per informare il Senato sulla messa in opera e la concreta applicazione delle leggi. Vedi dossier allegato.
Le commissioni ministeriali studiano, analizzano, producono relazioni e articolati, disegni di legge; c'è un dispendio non indifferente di energie (e di soldi) che molto spesso non porta risultati concreti.
Lunedì, 13 Gennaio 2014 08:41

Prodezze

Le prodezze dell'appena trascorsa giornata di campionato di serie A sono state tante: gol belli e tante imprese ai limiti del miracoloso; come quelle di Pazzini e di Klose, che sono riusciti con un gesto atletico impossibile ad altri umani, (ma ad altri calciatori sì, senza fare nomi come Vucinic) a sparare fuori un pallone a un metro dalla porta.
Venerdì, 10 Gennaio 2014 16:21

Meno carcere più Rai

La custodia cautelare sarà più difficile, mentre sarà più facile sapere quanto guadagna Fabio Fazio (o Bruno Vespa): protestano i magistrati mentre è soddisfatto Brunetta.

AULA
Per quanto riguarda le interpellanze, Brunetta ha smesso di presentarne in materia di rifiuti (volevano fargli la discarica vicino casa a Roma) ed ha iniziato con i compensi Rai. Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Legnini ha dichiarato che i compensi verranno resi noti quanto prima e Brunetta si è detto addirittura soddisfatto della risposta. Che dire, il 2014 sembra iniziare bene...
La Camera ha approvato le misure alternative al carcere. Il carcere preventivo non sarà più automatico, ed è un bene perché a volta se ne faceva non dico abuso ma stra-uso... approvato anche un emendamento che chiede una relazione del Guardasigilli periodica sul numero delle misure cautelari personali corredato di statistiche con l'esito del procedimento; vale a dire su tante misure cautelari, tante sono state le assoluzioni e tante le condanne. Protesta l'Associazione nazionale magistrati (Anm): non sia mai che i magistrati vengano messi sotto accusa. Per il resto tranquilli, se volete ammazzare qualcuno mettetelo sotto con la macchina, vi farete al massimo 7 mesi di galera (leggere l'editoriale di Travaglio sull'Espresso per credere).
Pregevole il doppio salto carpiato con avvitamento a destra e a sinistra dell'Aula di Montecitorio sull'approvazione della mozione in materia di iniziative volte all'introduzione di un prelievo straordinario sui redditi da pensione superiori ad un determinato importo. Sanno tutti che ci sono pronunce della Corte costituzionale, quindi non se ne può fare niente, però molto demagogicamente è stato detto che si farà quello che si potrà... cioè niente. Però volete mettere la soddisfazione di approvare un documento lungo 15 pagine...

COMMISSIONI
La commissione Affari costituzionali ha approvato il ddl che istituisce una commissione parlamentare di inchiesta sul rapimento e la morte di Aldo Moro. Sull'argomento ci siamo già espressi: anche il Senato ha una richiesta simile ma la domanda che aleggia è sempre quella: dopo 35 anni siamo ancora qui a chiederci perché?

SENATO
AULA

Passano alla Camera entrambi i due provvedimenti approvati in settimana dall'aula di Palazzo Madama: il decreto Imu e Banca d'Italia e il ddl di ratifica dell'Accordo tra Italia e Usa sul rafforzamento della cooperazione nella prevenzione e lotta alle forme gravi di criminalità. Ma la criminalità deve essere di forma grave, come l'influenza, perché sennò scattano le norme dello svuotacarceri... (che deve essere ancora approvato, però la battuta ci stava tutta).

COMMISSIONI
Grande trambusto in commissione Affari costituzionali sul decreto Enti locali (meglio conosciuto come il decreto salva-Roma): la commissione ha detto che è incostituzionale mentre l'Aula gliel'ha rimandato affermando che invece è costituzionalissimo... Ma qualcuno ancora qualche dubbio ce l'ha... Sempre nella prima commissione è iniziato l'esame del decreto sul finanziamento ai partiti.

COMMISSIONI BICAMERALI
La Giunta per le autorizzazioni della Camera ha concluso l'esame della richiesta di deliberazione di insindacabilità pervenuta dal tribunale ordinario di Avellino nell'ambito di un procedimento civile pendente nei confronti di Marco Pugliese, deputato all'epoca dei fatti; essendo stata respinta - a parità di voti - la proposta avanzata dal relatore Bragantini nel senso della insindacabilità, la Giunta ha deliberato per la sindacabilità dei fatti oggetto del procedimento dando mandato al deputato Tacconi di predisporre la relazione per l'Assemblea.  
Martedì, 07 Gennaio 2014 13:18

Esultanze

Fa piacere rivedere la mano vicino all'orecchio di Toni, non si vede più invece il violino di Gilardino, mentre il ragazzo di San Paolo, alias Kakà, supera quota cento e prosegue con il segno della croce.
Venerdì, 20 Dicembre 2013 18:54

Guerra senza morti ma con tanti… periti

Periti più industriosi (a litigare) che industriali. Il collegio professionale di Roma e Provincia sta vivendo momenti di agitazione: carte bollate che volano da tutte le parti, denunce per diffamazione, procedimenti disciplinari e diniego di accesso agli atti. E' guerra totale.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni