Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

Paola Alunni

Paola Alunni

Giornalista professionista si è sempre occupata di Giustizia e cronaca parlamentare.
Si è quindi dedicata alla comunicazione istituzionale lavorando presso l'ufficio stampa del Ministero degli Affari regionali e presso la Presidenza del Consiglio - ministero Rapporti col Parlamento. Ha inoltre collaborato con l'agenzia di stampa Apcom seguendo la giustizia amministrativa. Nonostante l'età continua a fare attività scout.
Mercoledì, 02 Ottobre 2013 19:36

Fiducia anche alla Camera

In una giornata convulsa, confusa kafkiana e chi più ne ha più ne metta, dopo il via libera del Senato, il governo guidato da Enrico Letta incassa il via libera anche a Montecitorio con 435 voti a favore e 162 contrari.

 Ad aprile erano 453 contro 153 i voti che Letta aveva incassato per la fiducia iniziale. Quello di oggi, pero, potrebbe essere un voto ancora più importante, perché l'esecutivo da lui guidato ncresce rafforzato.  In serata é atteso un incontro tra Silvio Berlusconi e Angelino Alfano per scongiurare ancora una volta in questa lunga giornata la scissione del Pdl.

L' Europa, con Barroso in testa plaude ala tenuta dell'esecutivo italiano mentre Milano é stata l'unica a chiudere con il segno più. Male titoli come ENI, Snam rete gas e luxottica, bene Finmeccanica. In calo Mediaset con - 1,26, in rialzo Mondadori.

Al termine delle votazioni in Parlamento, il Quirinale ha divulgato questa nota:

 

"L'essenziale è che il governo ha superato la prova, vinto la sfida innanzitutto per la serietà e la fermezza dell'impostazione sostenuta dal Presidente del Consiglio dinanzi alle Camere.
In quanto alla prospettiva che si apre in uno scenario politico in via di mutamento, chiaramente il Presidente del Consiglio e il governo non potranno tollerare che si riapra un quotidiano gioco al massacro nei loro confronti".
Mercoledì, 02 Ottobre 2013 16:49

Chiesta la fiducia alla Camera

Via dalla pazza fiducia, continuano i paralleli cinematografici in questa giornata politica. Berlusconi al Senato con il coup de théâtre del si alla fiducia aveva pensato di frenare la scissione in atto all'interno del Pdl.
Mercoledì, 02 Ottobre 2013 13:00

Palazzo Madama vota la fiducia

In una mattinata a dir poco rocambolesca, alla fine il governo Letta ha incassato 235 sì e 70 no (un astenuto e 14 assenti).
Sabato, 28 Settembre 2013 14:51

Telecom e Alitalia

CAMERA
AULA

Eletto il vicepresidente della Camera, si tratta di Simone Baldelli (Pdl), che con la sua imitazione del presidente Boldrini è risultato sicuramente più simpatico dell'altra pretendente Pidiellina alla vicepresidenza. Segretario di presidenza, Enrico Gasbarra.
Approvate le norma per la delega al Governo sul sistema fiscale che ora passa all'esame del Senato. Un provvedimento che ha l'ambizione di introdurre un sistema fiscale più equo... Per come siamo messi, si fa fatica a pensare che l'esecutivo possa arrivare non dico ai decreti delegati (utopia), ma persino all'approvazione della legge delega.
Approvato definitivamente anche il ddl che istituisce una commissione parlamentare d'inchiesta sui fenomeni della contraffazione, della pirateria in campo commerciale e del commercio abusivo.
E' sempre più scontro, invece sul Ddl, già rinviato in commissione, che prevede l'abolizione del finanziamento pubblico diretto ai partiti. Non si riesce ad approvare una norma decente che è una...
Question time:
come al solito a regalare qualche brivido è solo il question time. Interrogazione di Fratelli d'Italia sul Fondo per l'accesso al credito per l'acquisto della prima casa a favore dei giovani precari: Il deputato Taglialatela si è detto decisamente insoddisfatto della risposta del ministro Kyenge, perché la norma come modificata dal governo Letta andrebbe a vantaggio solo ed esclusivamente delle banche...
Soddisfatto invece il deputato Alfreider (Svp) che ha ascoltato dal ministro Zanonato come il governo abbia intenzione di affrontare la questione dell'esclusione del pagamento Imu per i fabbricati strumento di attività produttive... Chissà se questo esecutivo riuscirà a portare a termine qualcosa...
Il Leghista Caparini, invece ha chiesto al ministro Zanonato di intervenire subito, di fare "la cosa e di farla subito"! per far riprendere l'attività produttiva di tutti gli stabilimenti del gruppo Riva.
E ancora, non poteva mancare l'interrogazione settimanale del deputato Brunetta sulla situazione dell'emergenza rifiuti a Roma; per sua stessa ammissione: "intendo ricordare a me stesso e a quest'Aula la genesi di ormai questo mio ventesimo atto di sindacato ispettivo tra interrogazioni e interpellanze..." L'on. Brunetta può essere certo che nessuno dei suoi colleghi aveva intenzione di dimenticare...Anche perché ha pure promesso una conferenza stampa per consegnare tutti i suoi atti ispettivi che verranno anche consegnati alla Procura della Repubblica...
L'on Boccadutri (Sel) si è dichiarato insoddisfatto per la risposta alla sua interpellanza sulla situazione Alitalia: "La verità è che il Governo su Alitalia non ha una posizione, ne ha almeno due: quella del Ministro Lupi che vuole accompagnarsi ai francesi e quella del Ministro Zanonato che vorrebbe rilanciarne l'italianità. Uno strano scambio di ruoli se si pensa a cosa pensavano i protagonisti della vicenda del 2007". Boccaduri si dice insoddisfatto perché nessuno allo stato ha mai chiarito come è andata l'acquisizione di Air One di Carlo Toto, perché si dice che Alitalia non diventerà un vettore regionale ma il deputato sottolinea che verso New York partono solo due voli Alitalia al giorno da Roma, mentre da Parigi ne partono sette, da Francoforte cinque e da Londra quindici. Non c'è un collegamento diretto Alitalia per la Cina, per l'India, per Hong Kong... Come dargli torto?

COMMISSIONI
In commissione Affari costituzionali è iniziato l'esame del documento che riguarda l'istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul rapimento e la morte di Aldo Moro.
In commissione Giustizia in merito alla proposta di Regolamento del Consiglio che istituisce la procura europea (COM(2013) 534 final) si è svolta l'audizione informale del Direttore generale dell'Ufficio europeo per la lotta antifrode (Olaf) della Commissione europea, Giovanni Kessler. Attenzione ai magistrati comunisti, sono dappertutto! Se si mettono insieme e fanno rete in tutta Europa si arriva alla dittatura delle Procure!
In commissione Finanze, nell'ambito dell'indagine conoscitiva sugli strumenti fiscali e finanziari a sostegno della crescita è stato ascoltato il Presidente della Banca Monte dei Paschi di Siena, Alessandro Profumo.

SENATO
AULA

L'Aula di Palazzo Madama ha approvato il decreto sulla valorizzazione dei beni e delle attività culturali che ora passa alla Camera; approvato all'unanimità e in via definitiva il ddl di ratifica ed esecuzione del Trattato sul commercio delle armi.

COMMISSIONI
In commissione Affari costituzionali si è svolta l'audizione del ministro per i rapporti con il Parlamento Dario Franceschini sugli orientamenti in tema di decretazione d'urgenza. "Tranquilli, pare abbia detto, non ci saranno altri decreti"... perché non ci sarà più un governo?
In commissione continuano le audizioni per i ddl connessi in materia elettorale. Tante le audizioni ma della legge di riforma neanche l'ombra. Andremo a votare con il vecchio sistema?
La commissione Giustizia ha discusso di magistratura onoraria, di pene detentive non carcerarie e di tortura.
Le commissioni riunite Lavori Pubblici e Industria hanno svolto una serie di audizioni sulle recenti vicende del gruppo Telecom. In allegato sono leggibili le memorie integrali del presidente della Consob Vegas, del presidente di Telecom Bernabé e del sottosegretario per l'economia Giorgetti.

GIUNTE
La Giunta per le autorizzazioni ha rinviato il seguito dell'esame di una domanda di deliberazione in materia di insindacabilità riguardante Pietro Tidei, deputato all'epoca dei fatti.
La commissione europea ha deciso di aprire una procedura d'infrazione contro l'Italia sui limiti posti dalla nostra legislazione alla responsabilità civile dei giudici nell'applicazione del diritto europeo.
Mercoledì, 25 Settembre 2013 14:19

La deindustrializzazione dell'Italia

In queste ore un esercito di economisti, di analisti, di giornalisti e chi più ne ha più ne metta, si sta chiedendo come mai Telecom la comprano gli spagnoli, perchè Alitalia non è più italiana e perché tanti marchi tricolore hanno preso il volo per altri lidi.
Bene, la risposta è nel rapporto sull'industria e la competitività europea presentato oggi dal vicepresidente della Commissione Europea, Antonio Tajani, lui sì italiano.

L'accesso ai finanziamenti si è deteriorato in molti Stati Ue, in particolar modo in Italia, Grecia, Irlanda, Portogallo, Slovenia e Spagna. L'aumeto dei prezzi dell'energia poi non ha aiutato la ripresa, da sottolineare che un aumento importante dei prezzi dell'elettricità dal 2007 ad oggi si è registrato a Cipro, in Italia e a Malta.
L'inefficacia delle pubbliche amministrazioni in alcuni Stati Membri si sta rivelando un ostacolo per la crescita e la competitività.
Per quanto riguarda l'efficienza della pubblica amministrazione sapete chi è ultimo? Tranquilli, la Romania, penultima la Bulgaria mentre l'Italia è solo terz'ultima. dopo la Lituania, l'Estonia, la Polonia, insomma dopo gli altri 24 paesi europei (siamo 27).
Per quanto riguarda comunque le performance degli Stati Membri, il gruppo stabile è rappresentato da Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Lussemburgo, Paesi Bassi, Spagna, Svezia e Regno Unito; il gruppo moderato, ossia quello che incontra diverse difficoltà è rappresentato da Cipro, Grecia, Italia, Malta, Portogallo e Slovenia. Tutti gli altri sono in fase di recupero. Da sottolineare che nel gruppo moderato, la Spagna è un caso limite, nel senso che, dice il rapporto, ha una debole capacità di innovazione e difficili condizioni di finanziamento ma ha risultati molto buoni per quanto riguarda altri indicatori di competitività come l'intensità energetica, la quota del mercato delle esportazioni, la qualità delle infrastrutture e le competenze elevate e la produttività del lavoro. Insomma, nel gruppo moderato rimaniamo solo noi, Cipro, Grecia, Portogallo e Slovenia.
In allegato l'intervento del commissario Antonio Tajani e il rapporto sulla competitività
Venerdì, 20 Settembre 2013 15:17

Trasporto pubblico locale

CAMERA
AULA

Il ddl che contiene misure contro l'omofobia con l'aggravante per il reato di omofobia, è stato votato con 228 sì (Pd, Scelta Civica, Psi), 57 no (Pdl con sì in dissenso di Giancarlo Galan, Lega Nord e Fratelli d'Italia) e 108 astenuti (Sel e M5S); passa adesso all'esame del Senato.
Operazione trasparenza per l'elezione dei due componenti di nomina parlamentare del consiglio di presidenza della Giustizia amministrativa, della Corte dei conti e della giustizia tributaria. Il sito di Montecitorio ha messo non solo le regole per essere eletti come pure i curricula dei candidati. Come a dire: guardate che abbiamo fatto le cose giuste (excusatio non petita...)
L'Aula ha votato i due componenti del Consiglio di presidenza della giustizia amministrativa; a scrutinio segreto sono stati eletti Giuseppe Conte e Pierluigi Mantini.
Sempre a scrutinio segreto per il Consiglio di presidenza della Corte dei conti sono stati eletti Giovanna Colombini e Giacinto Della Cananea.
Per il Consiglio di presidenza della giustizia tributaria sono risultati eletti Domenico Aiello e Barbara De Donno.
Ancora discarica. Malagrotta a Roma chiuderà i battenti a fine mese mentre il nuovo sito individuato è Falcognana, sull'Ardeatina. Il presidente dei deputati del Pdl, Renato Brunetta sta interrogando a turno tutti i ministri dell'esecutivo per chiedere chiarimenti in merito. La scorsa settimana è stato il ministro dell'Ambiente ad intervenire, stavolta il Guardasigilli Anna Maria Cancellieri. Oggetto dell'interrogazione, il rischio infiltrazioni criminalità organizzata nella gestione dei rifiuti, con particolare riferimento della società Ecofer ambiente Srl.
Segnaliamo infine una discussione importante che si è tenuta in Aula mercoledì 18 settembre, ossia quella riguardante le mozioni sulle iniziative in ordine alla crisi di Iribus e di BredaMenariniBus, anche in relazione alla situazione del trasporto pubblico locale.
La Iribus di Avellino e la Breda Menarini, di Bologna hanno messo in cassa integrazione i loro operai, le aziende in pratica stanno chiudendo: la vicenda coinvolge tanti lavoratori ma anche la Fiat e Finmeccanica.
La normativa europea prevede nuovi limiti di emissioni inquinanti soprattutto per i mezzi pesanti (l'ultima normativa entrata in vigore è del 31 dicembre 2012) eppure noi preferiamo pagare multe all'Ue, dismettere le nostre industrie, licenziare e magari acquistare macchine da gruppi esteri piuttosto che puntare su noi stessi!
Duro l'intervento di Giovanni Paglia (Sel): "stiamo parlando del fallimento di una classe politica nazionale che non ha saputo fare alcun passo di politica industriale, nemmeno in un settore che è condizionato dalle scelte pubbliche in modo determinante. Non lo ha fatto da azionista nel caso di Breda Menarini, non lo ha fatto come capacità di relazione nel caso FIAT, non lo ha fatto come programmatore tagliando sistematicamente fino all'osso i finanziamenti da cui dipende la possibilità stessa di un trasporto pubblico locale ed omettendo sistematicamente l'adozione di un Piano nazionale per iltrasporto pubblico al cui interno ricomprendere con chiarezza le ragioni degli utenti, della sostenibilità ambientale e dei produttori".
Il governo da parte sua, intervenendo attraverso il sottosegretario per i trasporti Erasmo D'Angelis, ha affermato che la volontà di rilanciare i due poli c'è, ma il problema è che si tratta di una profonda crisi che investe tutto il trasporto pubblico locale (solo l'Atac a Roma è travolta da 740 milioni di debiti).
A questo punto allora facciamo del populismo: i mezzi sono sempre stracolmi, i biglietti li paghiamo (più o meno) tutti... che fine fanno i soldi? Forse lì dove ci indicano periodicamente gli scandali di cronaca? manager delle società partecipate strapagati per fare praticamente niente, nominati dalla politica?
Ecco, ora abbiamo fatto qualunquismo ma da qualche parte si dovrà pur cominciare, non sempre e solo dai lavoratori.

Tutti a favore della mozione, governo compreso tutti impegnati a dire che bisogna rinnovare il parco macchine delle aziende di trasporto locale. Che le nostre eccellenze non devono chiudere. A parole tutti d'accordo. Mancano, al solito, i fatti.

COMMISSIONI
La commissione Affari costituzionali sta proseguendo l'esame delle proposte di legge per l'Abolizione del finanziamento pubblico diretto, disposizioni per la trasparenza e la democraticità dei partiti e disciplina della contribuzione volontaria e della contribuzione indiretta a loro favore. Già solo il titolo è complicato, perché complicata è tutta la materia; la commissione, comunque, piano piano va avanti. Senza fretta, del resto, chi ci corre dietro?
In commissione Cultura si è svolta l'audizione di Cittadinanzattiva Onlus, Legambiente, Associazione nazionale costruttori edili (Ance) nell'ambito dell'indagine conoscitiva sulla situazione dell'edilizia scolastica in Italia. Attesissimo come ogni inizio di anno scolastico, anche quest'anno è arrivato il rapporto di Cittadinanzattiva che riporta le (pessime) condizioni delle scuole pubbliche. Situazione che, del resto, è sotto gli occhi di tutti. Ogni anno Comuni, Province e Regioni si prodigano nel fare proclami e dichiarazioni per dire che non toglieranno soldi alle scuole, soprattutto per quanto riguarda la loro sicurezza ma ogni anno dobbiamo purtroppo fare i conti con edifici fatiscenti, brutti e maltenuti. Dov'è l'inghippo?

SENATO
AULA

Anche l'Aula di Palazzo Madama ha eletto i suoi componenti dei Consiglio di presidenza della Giustizia amministrativa (Maria Elisa D'Amico e Giovanni Guzzetta),
della Corte dei Conti (Paola Balducci ed Enrico La Loggia)
e della Giustizia tributaria (Fausto Alberghina e Mauro Cavallaro). Il gioco è: scopri il politico...

COMMISSIONI
In commissione Giustizia si parla di reato di Negazionismo e di nuovo di tortura. Per quest'ultimo testo il termine per la presentazione degli emendamenti è fissato per martedì 24 settembre.
Prosegue sempre l'indagine conoscitiva sul sistema carcerario...
Le commissioni Esteri di Camera e Senato in seduta congiunta hanno svolto l'audizione del viceministro degli Esteri, Marta Dassù riguardo al processo di riorganizzazione della rete diplomatico-consolare.
La commissione Lavori Pubblici ha ascoltato i vertici di F21 nell'ambito dell'indagine conoscitiva sullo scorporo della rete di accesso Telecom.

Mercoledì 18 settembre si è svolta la conferenza stampa dei senatori componenti della commissione diritti umani volati in Kazakistan per visitare Alma Shalabayeva e la figlia di sei anni.

Martedì, 17 Settembre 2013 10:18

Decadenza Berlusconi, la proposta Buemi

La proposta è semplice, il senatore Enrico Buemi (socialista subentrato a Palazzo Madama tra le fila del Pd dopo le dimissioni di Ignazio Marino) propone di ricondurre la questione dell'incandidabilità al comitato previsto dall'articolo 18 del regolamento presieduto dalla senatrice Pezzopane.
Sabato, 14 Settembre 2013 16:24

La lista delle assurdità


Una serie di racconti, di sfoghi, di persone che volenti o nolenti si trovano a dover far ricorso al sistema sanitario nazionale, che è uno dei più belli perché prevede l'assistenza per tutti, ricchi e poveri, con assicurazioni e senza.

Venerdì, 13 Settembre 2013 13:52

Che ne sarà di noi...

Alla Camera si parla di discarica alle porte di Roma e Brunetta attacca l'esecutivo: "Non si governa così!" Ci si sta forse preparando alla prossima settimana? Ancora occhi tutti puntati sulla Giunta per le autorizzazioni...

CAMERA
AULA

Interrogazione sulla discarica di Roma: Falcognana no! grida in Aula il capogruppo del Pdl Renato Brunetta (si sa che l'esponente ha una casa sull'Appia...) ma a leggere le interrogazioni e le risposte vengono molti dubbi sulla gestione del caso: commissari speciali, ministri di ogni schieramento e governatori di destra e di sinistra non sono mai riusciti a trovare il bandolo della matassa... Mentre sul fronte regionale (Zingaretti) tutto tace...Low profile...
Insoddisfatto dalla risposta del ministro dell'Ambiente Andrea Orlando anche Salvatore Micillo (M5S) per quanto riguarda gli interventi nel territorio di Giugliano in Campania: termovalorizzatore, ecoballe, le soluzioni non sembrano essere ancora dietro l'angolo.
Approvato il Ddl di ratifica del trattato sul commercio delle armi, un trattato approvato non senza fatica dalle Nazioni Unite il 2 aprile 2013 per scongiurare sostanzialmente il commercio di armi illegale. In realtà l'Italia ha già una buona normativa in merito, l'importante è che attraverso questa ratifica le disposizioni vigenti vengano rafforzate. Voto unanime dell'assemblea al grido di: cancelliamo la guerra dalla storia (mettete dei fiori nei vostri cannoni ma se vi sparano addosso...vedete un po' voi..).
Ancora bagarre in Aula in settimana sul Ddl che istituisce il Comitato parlamentare per le riforme costituzionali, ma di questo avete letto su tutti i giornali.

COMMISSIONI
Le commissioni riunite Affari costituzionali e Giustizia hanno proseguito l'esame del Ddl di conversione del decreto 93/2013 contenente Disposizioni urgenti in materia di sicurezza e per il contrasto della violenza di genere, nonché in tema di protezione civile e di commissariamento delle Province (ora è chiaro che quando si tratta di decretazione d'urgenza, essendo per definizione urgente, il testo possa contenere norme anche eterogenee tra loro, ma qualcuno ci dovrà spiegare che c'entra il contrasto alla violenza di genere con il commissariamento delle Province: non sarebbe meglio fare due decreti? Due al prezzo di uno, ma magari con la possibilità di scrivere leggi più chiare, o no?).
La commissione Giustizia ha iniziato l'esame del Ddl contenente Disposizioni concernenti la determinazione e il risarcimento del danno non patrimoniale. Questo andrà seguito con attenzione...
La commissione Lavoro ha iniziato l'esame delle proposte di legge contenenti Disposizioni in materia di modalità per la risoluzione consensuale del contratto di lavoro per dimissioni volontarie. A quando la fine delle lettere di licenziamento firmate in bianco?

SENATO
AULA

Decreto Imu, le opposizioni hanno contestato in Aula il governo a proposito delle risoluzioni presentate in merito. Sel ha espresso perplessità sull'attendibilità dei dati contenuti nella relazione, ha parlato di approccio disorganico, basato su meri tagli alla spesa, di gestione del declino cui il Paese è condannato se non saranno realizzati investimenti pubblici, il M5S ha espresso l'auspicio che la politica abitativa non si traduca in un mero aiuto alle banche. Concetti ribaditi dagli stessi gruppi durante la discussione del Rendiconto generale dell'Amministrazione dello Stato per l'esercizio finanziario 2012 e l'assestamento di bilancio 2013.
Geografia giudiziaria: il ministro Cancellieri ha reso un'informativa confermando l'entrata in vigore (oggi, 13 settembre 2013). Tutti critici rispetto al taglio dei tribunali ma la norma entrerà in vigore.

COMMISSIONI
La commissione Affari costituzionali ha continuato l'esame dei provvedimenti riguardanti la materia elettorale: la domanda da un milione di dollari è sempre la stessa, riuscirà il provvedimento a vedere la luce, ma soprattutto alle prossime elezioni voteremo sempre con il Porcellum?
Bagarre in commissione Giustizia per l'approvazione del provvedimento, composto da un unico articolo, in materia di responsabilità disciplinare dei magistrati. Rientra dalla finestra una vecchia materia che tra il 2001 e il 2006 si era tentanto invano di inserire nella riforma dell'ordinamento disciplinare. Riusciranno i nostri eroi a colpire i magistrati politicizzati? La parola passa all'Aula.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni