Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

Flaminia Antonucci

Flaminia Antonucci

E’ laureata in Lettere presso l’Università “La Sapienza” di Roma, con specializzazione in dialettologia italiana. La passione per i dialetti l’ha portata a girare la penisola alla ricerca delle molte “lingue” che vi si parlano. E in questo suo peregrinare ha scoperto che il Paese dei campanili è anche il Paese delle erbe. Di qui nasce la sua passione per la fitoterapia che l’ha portata a sperimentare personalmente quasi ogni rimedio erboristico. Ha collaborato per circa un decennio con una nota erboristeria della Capitale, per la quale ha creato numerose tisane originali.
Giovedì, 10 Dicembre 2015 16:19

Il trifoglio: uno su 10mila ce la fa!

Il trifoglio (Trifolium) è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Fabacee (o leguminose) e comprendente circa 300 specie. Diffuso nelle regioni temperate dell'emisfero boreale e in quelle montuose dei tropici, deve il suo nome alla caratteristica forma della foglia, divisa in 3 foglioline (alcune specie però possiedono 5 o 7 foglioline). I due tipi più comuni sono il trifoglio rosso e il trifoglio bianco.
Lunedì, 07 Dicembre 2015 18:59

Cajeput…l’olio delle meraviglie

ll cajeput è un olio essenziale che viene estratto da un albero chiamato "Melaleuca cajuputi", appartenente alla famiglia delle Myrtaceae, conosciuto anche come legno bianco o albero del tè.
Giovedì, 26 Novembre 2015 15:37

Cachi: il frutto delle sette virtù

Il cachi (Diospyros Kaki), appartenente alla famiglia delle Ebenacee, è stato tra i primi alberi ad essere coltivati dall'uomo, ha probabilmente avuto origine in Cina, e poi si è diffuso in Estremo Oriente, dalla Corea al Giappone, dove è conosciuto anche come Loto del Giappone. 
Sabato, 21 Novembre 2015 14:16

Cicoria: la pianta del sole

La cicoria (Chihorium Intybus) molto utilizzata in cucina, è una pianta perenne commestibile originaria del Nord Africa, e diffusa anche in Europa, Asia, Russia, Cina e Giappone. Considerata autoctona negli  Stati Uniti del Nord, al giorno d’oggi, tende a diffondersi in tutto il mondo, soprattutto sulle terre con un clima mite temperato.
Venerdì, 13 Novembre 2015 15:04

Aneto, il seme dalle mille virtù

L'aneto (Anethum graveolens L.) appartiene alla famiglia delle Apiaceae. Originaria dell’India e abbastanza rara in Italia, cresce in modo spontaneo in luoghi incolti con terreno calcareo ad una altitudine che varia in media dai 500 ai 1.000 metri sul livello del mare.
La parola Anethum deriva dal greco antico e può essere tradotto con ” tiene lontano i malanni ” mentre la parola graveolens rappresenta l’unione di due parole latine, “gravis” e ” olens” che rispettivamente significano “forte” e “odore” proprio per sottolineare il forte odore emanato dall’aneto.
Domenica, 08 Novembre 2015 19:47

Funghi: il cibo del demonio

funghi sono organismi vegetali che non hanno rami, foglie, fiori o frutti come le altre piante ma un semplice corpo vegetativo indifferenziato del quale viene definita “tallo” la parte che vive sottoterra e “carpoforo” quella esterna che poi è il fungo vero e proprio. Inoltre, non producendo clorofilla, devono, per sopravvivere, procurarsi il carbonio già sintetizzato da altri organismi.
Venerdì, 30 Ottobre 2015 15:41

Dragoncello: il piccolo drago!

ll dragoncello (Artemisia dracunculus), anche conosciuto come estragone o erba dragona, è una pianta erbacea perenne della famiglia delle Asteracee originaria dell’Asia centrale
Sabato, 17 Ottobre 2015 15:11

Castagne: un cuore sotto le spine

Frutto tipicamente autunnale, la castagna è conosciuta in tutto il mondo. Le varietà più diffuse sono essenzialmente quattro: i Marroni, molto ricercati, solitamente consumati freschi o sotto forma di marron glacè, le Castagne, diffuse in Italia, consumate fresche, secche o sotto forma di farine e marmellate, gli Ibridi Eurogiapponesi che derivano dall’incrocio tra castagno europeo e giapponese, le Giapponesi, meno diffuse. 
Venerdì, 09 Ottobre 2015 17:10

Pilosella: l’erba rapace

L’Hieracium pilosella, detta anche Pilosella Officinarum, è una pianta originaria dell’Africa del Nord e dell’Asia, da secoli presente anche in Italia, dove cresce spontaneamente in montagna. I petali, ricchi di sfumature tra il giallo e l’arancione a seconda della varietà, sono dotati di una lieve peluria, da cui appunto deriva il nome.
Giovedì, 01 Ottobre 2015 22:40

Belladonna: il fascino del pericolo

Assai utilizzata in omeopatia l’Atropa Belladonna cresce fra i cespugli e nelle radure dei boschi di latifoglie dell’Europa centrale, Africa settentrionale ed Asia occidentale. In Italia la si può trovare nei boschi delle Alpi e degli Appennini.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni