Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

Flaminia Antonucci

Flaminia Antonucci

E’ laureata in Lettere presso l’Università “La Sapienza” di Roma, con specializzazione in dialettologia italiana. La passione per i dialetti l’ha portata a girare la penisola alla ricerca delle molte “lingue” che vi si parlano. E in questo suo peregrinare ha scoperto che il Paese dei campanili è anche il Paese delle erbe. Di qui nasce la sua passione per la fitoterapia che l’ha portata a sperimentare personalmente quasi ogni rimedio erboristico. Ha collaborato per circa un decennio con una nota erboristeria della Capitale, per la quale ha creato numerose tisane originali.
Sabato, 03 Dicembre 2016 16:38

Rooibos, non solo the!

Il rooibos noto anche con il nome di redbush o tè rosso africano, è un infuso ricavato dalle foglie dell’omonima pianta, appartenente alla famiglia delle leguminose. Viene chiamato the’ impropriamente perché non deriva dalla Camellia Sinensis, come altri tipi di thè, ma dalle foglie dell’Aspalathus Linearis, pianta appartenente alla famiglia delle leguminose che cresce esclusivamente nella regione del Cederberg in Sudafrica
Mercoledì, 19 Ottobre 2016 00:08

Melograno: il frutto dell’Eden

Il melograno è un piccolo albero appartenente alla famiglia delle Punicacee, nativo dell'Iran, del Nord Africa, dell'Asia occidentale e da millenni presente nel Caucaso. In Italia, viene coltivato anche e soprattutto a fini ornamentali. Il nome comune “melo-grano” affonda le radici nel latino antico malum granatum, che in italiano rimandano rispettivamente alle parole “mela” e “con semi”.
Venerdì, 23 Settembre 2016 15:28

Mandorle, il frutto del cuore

Originaria dell'Asia, la mandorla, frutto del mandorlo,  (Prunus amygdalus ),  cresceva già nell'età della pietra e presumibilmente venne coltivata a partire dall'età del bronzo, diventando il primo frutto lavorato dell'antichità
Venerdì, 23 Settembre 2016 15:26

Semi di girasole: la strada verso il sole

Il Girasole appartiene alla famiglia delle Asteraceae ed è una pianta annuale che nelle stagioni più fredde forma il seme sotto terra, cresce fino all’estate quando fiorirà completamente fino a superare i 2 metri d’altezza. Quello che noi chiamiamo fiori in realtà sono capolini costituiti da un disco marrone e da lingue gialle e sono eliotropi, ossia seguono il sole.
Lunedì, 12 Settembre 2016 13:08

Ruta, la pianta della magia

La ruta (Ruta graveolens ) è una pianta erbacea perenne, con fusti erbacei ramificati alti fino ad un metro. Le foglie sono molto profumate ma non vanno mai toccate a mani nude perché il contatto può provocare arrossamenti e prurito. Originaria dell’Europa meridionale, cresce in luoghi erbosi, lungo i muri, coltivata negli orti.
Domenica, 17 Luglio 2016 13:47

Frumento: buono come il pane!

Il frumento o grano è noto fin dai tempi antichi (dove era chiamato frumentum in latino = godere, disporre di qualcosa) e rappresenta ancor oggi, soprattutto nelle zone temperate, la principale fonte di cibo per l’uomo.
Lunedì, 04 Luglio 2016 12:55

Sesamo: l’olio della vita

Il sesamo è una pianta annuale appartenente alla famiglia delle Pedaliaceae originaria dei paesi orientali. Attualmente il sesamo viene coltivato in India, Birmania e Cina mentre in Europa lo possiamo trovare coltivato in Grecia e nel sud dell’Italia.
Venerdì, 24 Giugno 2016 15:17

Seitan: la carne di grano!

Il seitan, come il tofu, è un alimento vegetale tipico della tradizione orientale che negli ultimi anni è sempre più noto in Italia e in Europa soprattutto grazie alla diffusione dell’alimentazione vegetariana, vegana e macrobiotica.
Giovedì, 09 Giugno 2016 23:05

Quinoa…non solo per vegani!

La pianta della quinoa è un’erbacea annuale originaria del Sud America, in particolare delle zone Andine come Bolivia e Perù che ne sono, ad oggi, i maggiori produttori. Cresce ad altezze comprese tra i 1.800 e i 5.000 metri e viene erroneamente considerata un cereale. In realtà la quinoa è strettamente imparentata con la pianta degli spinaci e delle barbabietole e non con la famiglia delle graminacee come il frumento.
Martedì, 07 Giugno 2016 22:53

Nespole: dal fienile alla tavola

Con il termine nespola ci si riferisce ai frutti di due piante diverse: il nespolo europeo e il nespolo giapponese.  Il nespolo europeo è un piccolo albero spinoso dell'altezza di 5 metri circa; Il nespolo giapponese, che nonostante il nome è originario della Cina, è invece più imponente e può raggiungere un'altezza di circa 10 metri; ha un profumo molto intenso, che ricorda quello del biancospino. 
Pagina 1 di 17

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni