Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

Bruno Rossi

Bruno Rossi

Giornalista economico per il settore delle assicurazioni. Laurea in scienze politiche. Pubblicazione di tre libri. Medaglia d’oro dell’Ordine dei Giornalisti di Bologna per 40 anni di carriera. Ha collaborato con: Rai , Milano Finanza, il  Resto Del Carlino , Il Messaggero, Panorama-Auto Oggi, Class, Patrimoni, Il Salvagente.
A pensarci bene, però, Verdone è l’uomo giusto al posto giusto. Infatti l’ANIA, cioè le Compagnie, dopo che per anni hanno cavillato sui sinistri, vessato i propri agenti, sfornato polizze con esclusioni a macchia di leopardo e sempre uguali a se stesse (cercando di assicurare solo il mare contro gli incendi…), hanno spremuto  gli automobilisti, specie quelli napoletani, con Rca costosissime, hanno eluso l’obbligo a contrarre, oggi hanno un disperato bisogno  di conquistare la simpatia della gente. Dei consumatori innanzitutto, ma anche dei Consulenti professionisti (Risk Manager, Broker e , in generale, degli intermediari) e persino dei giornalisti (quelli non asserviti).
Giovedì, 08 Maggio 2014 15:03

La campana? Suonerà a luglio. Forse

La volta scorsa (Golem 19 aprile) ci eravamo lasciati con la domanda, presa a prestito da Ernest Hemingway, sul destino degli intermediari: se la campana suona a morte, per la morte di chi suonerà? Suonerà per gli agenti, che lottano per la loro vita  professionale messa in pericolo non solo dalla concorrenza di banche , poste, società finanziarie, ma soprattutto dalla intermediazione più o meno “d’assalto” dei comparatori e dalla stessa Ania che si è messa a giocare contemporaneamente su due diversi tavoli (agenti e comparatori),  o suonerà per i preventivatori on-line ?
Sabato, 19 Aprile 2014 00:24

Per chi suona la campana?

Non credo che Ernest Hemingway se la prenderebbe per il nostro utilizzo del suo capolavoro, ma dopotutto anche questa, tra Agenti e Comparatori,  è quasi un’altra guerra civile. Da una parte diciottomila Agenti, che lottano per la vita,  e non solo per quella professionale, e contro i privilegi dei Comparatori, nell’altro campo i Comparatori, che intendono affermare la loro libertà di porsi come (unico?) strumento  di consultazione dei consumatori. In mezzo le Autority: Antitrust e Ivass.
Ci vorrebbe un Guareschi delle assicurazioni per descrivere il braccio di ferro tra intermediari e comparatori.  Il problema, però, è che non si sa chi, in questo nuovo scontro,  sia Don Camillo e chi Peppone… e poi i due erano personaggi teneri, pieni di ideologie romantiche mentre lo scontro che si sta consumando oggi non ha niente di tenero né di romantico. Anzi qui, sul fronte della Rca,  è in ballo la sopravvivenza di una categoria contro un nuovo che avanza come un caterpillar frantumando regole, sacrifici secolari , dure e lentissime conquiste sindacali contro le Compagnie, per di più, con l’ANIA che si sta preparando ad asfaltare la strada…
Continuando nella nostra (vana e disperata) ricerca delle Compagnie etiche, oggi vogliamo parlarvi  di un trabocchetto, una vera e propria insidia che, ben occultata (perché nessuno la capisce), si annida nella polizza di Responsabilità civile . Per la verità questo trabocchetto lo troviamo quasi esclusivamente (ma non sempre) nelle polizze di RC Generale e di RC aziende, ma siccome non ho visionato tutte le polizze di tutte le Compagnie, ne parlerò in generale perché il lupo….potrebbe aver perso solo il pelo…..
Venerdì, 28 Marzo 2014 00:00

Comparatori? Sì, grazie ma…

Che il consumatore a caccia di preventivi abbia oggi una grande scelta è fuori discussione: 18.000 agenti (con 250.000 tra collaboratori, addetti e dipendenti ), 3.500 broker, una decina di  compagnie (telefoniche) dirette, una settantina di Compagnie tradizionali (in Germania e Inghilterra sono molte, molte di più) che consentono la ricerca sui loro siti on-line e poi i comparatori: quattro quelli più noti e non so quanti quelli meno noti. 
L’Italia è il Paese più caro d’Europa ? Ma chi l’ha detto !  Risparmiare è facilissimo !
Cerco un premio più basso? Benissimo, senza nemmeno perdere tempo dall’agente di assicurazione….vado in internet, digito “Risparmio Rca” e voilà, ecco una ventina di pagine a mia disposizione. C’è solo l’imbarazzo della scelta . Anche su come risparmiare il 50% ….e poi ci saranno una decina di preventivatori, comparatori, riduttori, sottrattori… che ti aiutano a spendere meno….E’ la cosa più facile del mondo…. l’Ania lo dice sempre: “i premi sono diminuiti del 15%”… Il resto sono chiacchiere…. Le solite invenzioni dei giornalisti….
Nell’articolo della settimana scorsa (Golem 7 marzo) , parlando dell’Etica in assicurazione, o meglio della sua assenza, abbiamo evidenziato come certe “esclusioni” (clausole che limitano la copertura) se sconosciute, dimenticate, sottovalutate  o, peggio, occultate da assicuratori disinformati, on-line e da comparatori scorretti, possano rappresentare dei veri e propri trabocchetti, insidie che possono, nel caso di gravissimi incidenti stradali,  mettere un assicurato  sul lastrico.
L’ultima volta ci siamo lasciati con un Diogene alla ricerca della Compagnia etica, di una Compagnia che, cioè, fosse disposta a vendere polizze trasparenti, semplici da leggere e senza trabocchetti. Di una Compagnia che volesse giocare “a carte scoperte”. Avevamo addirittura lanciato provocatoriamente  l’adesione alla nostra “Magna Charta” (Golem 15 febbraio) alla quale sinora nessuna Compagnia ha risposto (alcune le avevamo anche invitate direttamente).  Era prevedibile. Ma abbiamo  trovato sul  numero 100 de “L’Agente di Assicurazione”  edito da SNA (il maggior sindacato degli agenti assicurativi) un’inchiesta molto interessante …..
“Alessandro Magno si fece appresso a Diogene, andandosi a mettere tra lui e il sole. "Io sono Alessandro, il gran re", disse. E a sua volta Diogene: "Ed io sono Diogene, il cane". Alessandro rimase stupito e chiese perché si dicesse cane. Diogene gli rispose: "Mi dico cane perché faccio le feste a chi mi dà qualcosa, abbaio contro chi non dà niente e mordo i ribaldi."
Pagina 1 di 11

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni