Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

Andalù

Andalù

Nato a Napoli negli anni ’70  impara a parlare tardi e davanti alla televisione suscitando preoccupazione nei genitori quando sulle note della sigla dello sceneggiato “I promessi sposi” quello di Sandro Bolchi snocciolava a memoria tutto l'incipit manzoniano.
A vent’anni crede di poter fare il regista e rimedia una denuncia per “rappresentazione teatrale in luogo pubblico senza autorizzazione” mentre gira un cortometraggio/parodia sui contrabbandieri di sigarette. Verso i  25 anni pensa sia giunto il momento di mettere la testa a posto e diventa uno dei primi frequentanti di scienze della comunicazione dell'università di Fisciano. Si laurea con una tesi sull'archiviazione audiovisiva per ottenere la quale comincia a lavorare come “rematore schiavo” alla Rai di Napoli.  Dopo varie esperienze “Ai confini della realtà” nei programmi di metà mattinata sulla rete ammiraglia di mamma rai riesce, complice un allineamento dei pianeti, a diventare autore televisivo  senza nemmeno essere nipote di un cardinale. Tuttora crede di essere uno degli autori di un programma televisivo di successo.
Mercoledì, 19 Febbraio 2014 22:45

Festival e nemmeno tutto

Guardare il Festival di Sanremo è un obbligo morale, partiamo da questo. Da ragazzo ho peccato e ho saltato qualche edizione impegnato com'ero a fare l'adolescente ricercatore di percorsi alternativi della coscienza (che suona molto meglio di quello che state pensando voi). Poi però sono tornato sulla retta via e l'ho sempre consultato.
Lunedì, 10 Febbraio 2014 15:37

L’ultima frontiera del product placement

Sono un viaggiatore del tempo e vengo dal passato. Nel mio passato i comunisti mangiano i bambini anche se li trovano indigesti e i capitalisti sono dei pezzi di Merda con la M maiuscola. La mia “dunorean”, un incrocio tra una Duna e una Delorean si è inspiegabilmente fermata e non fate della facile ironia, nel mio passato è un auto fichissima. Fatto sta che sono bloccato in questa linea temporale e ho visto qualcosa che non credevo fosse possibile in nessuno dei miei viaggi.
Venerdì, 24 Gennaio 2014 16:06

Save private Liorni

C'era una volta un bravo conduttore, con un buon curriculum fatto di gavetta in una grande realtà locale romana che poi ottiene un grande successo, talmente grande che può diventare ingombrante. Sto parlando di Marco Liorni, che molti ricorderanno per il Grande Fratello ma che, negli ultimi anni, era riuscito a far dimenticare quella benedetta “porta rossa” che consentiva l'ingresso nella casa più spiata d'Italia.
Lunedì, 23 Dicembre 2013 16:06

Letterina a Babbo Natale

Caro Babbo Natale, lo so che è un po' tardi per scriverti questa letterina ma credimi questo 2013 è stato davvero impegnativo quindi, in extremis, “vengo con questa mia a dirti” sperando che ti giunga per tempo al Polo Nord.
Domenica, 08 Dicembre 2013 23:56

Mission: Why? Perché? Because

Se la “Mission” era far parlare di sé l'obiettivo è stato raggiunto. Penso che un programma non sia mai stato tanto criticato, polemizzato, letteralmente schifato come questo. Sto parlando di Mission, il programma che doveva portare su Raiuno in prima serata i profughi, i derelitti, i rifugiati, gente di cui non si sente parlare se non per pochi secondi in un tg troppo affaccendato a far parlare il politico di turno che commenta il politico di turno.
Una serata surreale quella del 25 novembre. I teorici del complotto ci vedrebbero segnali inequivocabili. Gigi D'Alessio in prima sera con Anna Tatangelo senza nemmeno aspettare un banalissimo allineamento dei pianeti.
Venerdì, 15 Novembre 2013 18:17

Universi paralleli

Se ci riflettiamo è semplicemente fuori da ogni logica. Siamo seduti ore ed ore della nostra esistenza ad assistere a storie inventate, più o meno verosimili, di nostri simili o simulacri.
Venerdì, 08 Novembre 2013 17:19

Magari Abbandonassimo la retta via

Lo confesso, sono innamorato di un uomo. Si, faccio coming out. E' un uomo sulla cinquantina, non bello, con delle gambine secche  e la pelle un po' molliccia ma mi ha fatto emozionare come non mi capitava da tempo.
Venerdì, 25 Ottobre 2013 22:09

Palinsesto, palinsesto canaglia

C'era una volta il palinsesto, uno strumento fondamentale nella programmazione televisiva. In linea teorica il palinsesto esiste su vari livelli: quello pluriennale, dove si stabiliscono in maniera molto generale le linee guida editoriali (della serie, ecco perché vediamo il Papa su Raiuno e non su Raitre dove invece possiamo godere dei film coreani sottotitolati alle 2 di notte), quello annuale, dove invece si presenta tutto nel dettaglio, le ore di trasmissione, il budget, i generi e dove si decide il posizionamento delle reti in relazione alle linee editoriali.
Sabato, 19 Ottobre 2013 12:13

Quando Linus avrebbe bisogno della coperta

Io mi domando e dico, lo sai che c'è la maledizione, lo vedi che la tua spalla mattutina non raggiunge che un risultato medio con il suo game per non parlare di quello che racimola la domenica (è riuscito nel miracolo di far rimpiangere la Cabello) quindi caro Linus... “chi ti ha cecato” di accettare la proposta di fare un programma in seconda serata su Raidue?
Pagina 1 di 6

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni