Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

Solidarietà

La generosità nel sangue

01 Novembre 2013 di  Daniela Di Fiore

“Raccolta del sangue d’autunno” è la gara di solidarietà che l’istituto tecnico Calamandrei di Roma rinnova anche quest’anno. Il progetto, in collaborazione con Ema-Roma, coinvolge insegnanti e studenti.

La generosità nel sangue
Anche quest’anno all’Istituto Tecnico Commerciale “Piero Calamandrei” di Saxa Rubra a Roma, continua la gara di solidarietà, che impegna da anni l’istituto, con la Raccolta del sangue d'autunno. Il progetto è stato fortemente voluto dal dirigente scolastico, professor Giuseppe Misiti.

“Con la prima donazione del sangue del 5 e 6 ottobre 2011 - ha dichiarato Misiti - sono state raccolte 57 sacche, con la seconda  del 16 e 17 aprile 2012  59, ma ci  auguriamo quest’anno di poter superare questo risultato. Tutti domani potremmo avere bisogno di sangue per qualche motivo. La disponibilità di sangue è un patrimonio collettivo di solidarietà da cui ognuno può attingere nei momenti di necessità”. Alla luce di tutto questo, e a dimostrazione della sensibilità degli studenti e dei docenti dell’ITC Piero Calamandrei, è tradizione consolidata ben due volte l’anno donare il sangue a favore di strutture ospedaliere pubbliche del territorio.  Il motto che accomuna studenti e docenti dell’istituto è “Donare il sangue è un gesto di solidarietà”.

sangue 1Per i ragazzi, che in fila attendono il loro turno per la donazione, ciò significa dire, con i fatti, che la vita di chi sta soffrendo li preoccupa e che si sentono in dovere di aiutare chi soffre. Questo è lo spirito con cui anche i docenti si sono messi in fila con gli alunni per donare il sangue. Da quando è iniziata la “Raccolta del sangue d’autunno” ad oggi sono state raccolte al Calamandrei ben 48 sacche di sangue.

Il  sangue non è riproducibile in laboratorio ma è indispensabile alla vita:  nei servizi di primo soccorso, in chirurgia,  nella cura di alcune malattie tra le quali quelle oncologiche e nei trapianti.
Il progetto del Calamandrei è in collaborazione con EMA-ROMA.  Per l’associazione Ema-Roma la scuola ha rappresentato un obiettivo prioritario per la loro attività, sia come elemento di formazione per i giovani studenti, sia come spinta preparatoria alla maggiore età, quando si è maturi per capire la solidarietà e scegliere di donare il proprio sangue. Ecco perché al progetto di sostegno "Donare è un gioco da ragazzi"  l’associazione ha scelto di parafrasare la nota formula cinematografica Ciak si gira, con "Ciak si dona". Il progetto ideato da EMA-ROMA, in collaborazione con le altre Associazioni, è, infatti, indirizzato agli Istituti Superiori di Roma e del sangue 2Lazio, per sensibilizzarli alla donazione del sangue, elemento di vita che continua a mancare in modo preoccupante. Per saperne di più è possibile collegarsi al sito e cliccare su "Progetti".

Per maggiori dettagli visita il link: http://www.emaroma.it/il_sangue.asp

Anche su Facebook: : http://www.facebook.com/#!/groups/179112838769111
Daniela Di Fiore
© goleminformazione.it - riproduzione vietata
Daniela Di Fiore
Daniela Di Fiore
Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista e professoressa di lettere alle scuole superiori presso la sezione ospedaliera del policlinico Gemelli di Roma. Napoletana, orgogliosa di esserlo.
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni