Settimanale di notizie, approfondimenti, opinioni, commenti di esperti e documenti integrali.

Follow Us

Musica

Oltre le apparenze

04 Aprile 2016 di  Michela Zanarella

Il primo album di inediti di Amedeo Perrotta, cantautore campano, per una musica nata di notte.

Oltre le apparenze
Amedeo Perrotta è un giovane campano, cantautore di talento. Primo di due figli, manifesta fin da subito una predisposizione verso il ritmo e la melodia. All’età di dodici anni intraprende gli studi di canto moderno che lo portano fuori dal paesino in cui vive, in provincia di Caserta, ottenendo con la presentazione di un inedito, il primo posto in un concorso internazionale tenutosi a Milano nel 2007. Comincia così il percorso in salita del ragazzino di provincia che vuole fare il cantante. Inizia a comporre al pianoforte le primecanzoni e a realizzare da solo i primi arrangiamenti avvicinandosi al mondo dell’audio e dell’autoproduzione. Determinato a proseguire nel campo della musica, appena maggiorenne si trasferisce a Roma, dove avvia nuovi progetti artistici.

amedeoperrottaOra, dopo aver preso parte alla trasmissione televisiva “Amici” di Maria De Filippi in qualità di corista, presenta il suo primo album di inediti “Oltre le apparenze” che vede la collaborazione con grandi nomi della musica italiana. Un esordio che mira a raccontare i sentimenti, mantenendo uno stile semplice, ma autentico. La vocalità avvolgente e la validità dei testi rendono questo progetto discografico un interessante punto di partenza per un artista che si sta mettendo alla prova senza riserve. Amedeo Perrotta affronta tematiche attuali ed universali e cerca di esprimere le proprie emozioni osservando la realtà e l’umanità che ha intorno. Lo incontriamo per una breve intervista.

E’ uscito da poco il tuo nuovo singolo accompagnato dal videoclip. Ci racconti com’è nato “Svanire” e che cosa si cela nel testo di questo brano?

“Svanire nasce di notte, come quasi tutte le mie canzoni. Ho composto sia la musica che il testo. La notte con il suo silenzio rafforza la mia percezione della realtà, è un momento fondamentale per la composizione e per la scrittura. E in "Svanire" racconto proprio la realtà e la difficoltà di amare legata al pregiudizio e alla malattia.”

Partendo dal tuo esordio in musica, quanto è cambiato Amedeo Perrotta da allora e quali sono stati gli incontri fondamentali per la tua carriera artistica?

“Fondamentale per me è stato l'incontro con Fabrizio Palma, famoso musicista che ha collaborato con artisti di rilievo internazionale come Elton John. Avevo tante idee confuse, troppe, e lui ha saputo insegnarmi a riordinarle tirando fuori il meglio. Del resto fare musica richiede tanta razionalità oltre che un gran cuore e la cosa più difficile è trascrivere le emozioni in musica, un linguaggio che è di tutti.”

Nel brano “Svanire” canti: “L’amore giustificazione non mi chiederà”, che significato dai all’amore?

“L' amore è l'unica sicurezza che ci rende vivi, eterno presente, medicina dell'anima, l'unica cosa per la quale vale la pena rischiare per sentirsi finalmente liberi da ogni forma di pregiudizio.”

So che stai lavorando a nuovi progetti, qualche anticipazione?

“L'8 dicembre 2015 è uscito il mio nuovo singolo "Non ti dirò", avrei dovuto presentarlo al Festival della canzone italiana ma ho dovuto rinunciare per questioni che non riguardano me in prima persona. Il videoclip è stato molto apprezzato su YouTube sin dai primi giorni della pubblicazione. E’ in uscita il mio primo album di inediti “Oltre le apparenze” che sarà disponibile in tutti i digital store.

Un pensiero, una riflessione per tutti i fan che ti seguono.

“Sono davvero felice per come sta rispondendo il mio pubblico e soprattutto il popolo del web, una vera grande famiglia di cui mi sento parte, che mi dà coraggio e forza per continuare a scrivere e a produrre musica. Grazie di cuore.”
Michela Zanarella
© goleminformazione.it - riproduzione vietata
Michela Zanarella
Michela Zanarella
Informazioni sull'autore
Inizia a scrivere poesie nel 2004. Pubblica una  prima raccolta di Poesie dal titolo “Credo” con l’associazione culturale MeEdusa. Pubblica il terzo libro “Vita, infinito, paradisi” ed. Stravagario nel giugno 2009. A dicembre del 2009 le Edizioni GDS pubblicano la prima raccolta di racconti dal titolo “Convivendo con le nuvole” che ottiene un’ampia diffusione sul web. Ottiene il terzo posto nella categoria “poesia edita” al premio “Memorial Gennaro Sparagna 2009”. E’nella Commissione di Giuria dei premi letterari organizzati dall’ Associazione Culturale GueCi di Anna Laura Cittadino. Prima classificata al Premio “Pubblica con noi 2011” della Fara Edizioni con la silloge “Una farfalla in volo”. Cura la prefazione di “Le sette favole per imparare a sorridere” di Tiziana Mignosa, ediz. Miele, la silloge poetica “Il volo del gabbiano” di Franco Pucci, ediz. Narrativa & Poesia, il libro “Clepsamia” di Valerio D’ Amato, edito da IlmioLibro.it , “Quelli che a Monteverde…” di Valerio D’ Amato, edito da IlmioLibro.it, “Mollo tutto” di Valerio D’Amato, edito da IlmioLibro.it. A gennaio 2011 viene pubblicata dalla Sangel Edizioni la silloge “Sensualità”. Il Teatro Argot Studio, a Roma, il 18 marzo 2011, organizza Risveglio di primavera in poesia, “Michela Zanarella in recital” con la sponsorizzazione della Provincia di Roma. Quattro sue poesie sono pubblicate nel sito ufficiale di Pier Paolo Pasolini ed altrettante all’interno del sito ufficiale di Alda Merini. Prima classificata al Secondo Premio di Poesia “Paola Albanese”.  Prima classificata nel Concorso Nazionale “L’abbraccio” Ed. Farnedi. Nella trasmissione radiofonica di Maurizio Costanzo viene letta “Quotidiano rifiorire”. riceve il Premio Speciale “Poeti per la Repubblica” nella 23^ Edizione Premio Nazionale di Poesia “Rosario Piccolo” 2012. Riceve Targa di merito per il premio “Alda Merini”.  Finalista nella XXV Edizione del Premio Nazionale G.G. Belli. Menzione di merito al Premio Internazionale di Poesia Don Luigi Di Liegro 2013. Vincitrice del premio letterario “Il Vulcano 2013″. Responsabile di redazione e ufficio stampa di Radio Sputnyk, conduce “Poetry for Sputnyk” ogni venerdì dalle 18 alle 19 e da giugno 2014 “Summer Time” dalle 17 alle 18, ogni sabato. A Marzo 2014 per la rassegna “Scena Sensibile” ho realizzato lo spettacolo teatrale “L’Estetica dell’Oltre tra poesia e teatro” al Teatro Argot Studio. Menzione d’onore al Premio Letterario “Il 21 a primavera”, tributo ad Alda Merini, prima classificata al Premio Letterario Nazionale “Illusioni Poetiche”.Sono la referente della collana poesia di Castalide Edizioni. Collabora alla VII Edizione del Festival della Poesia Europea di Francoforte sul Meno. 
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Video correlati

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin” e di Google Analytics. Clicca sul bottone "Accetto" o continua la navigazione per accettare. Maggiori informazioni